Milan-Tevez, due giorni per l’ultimo assalto

Assalto finale del Milan a Carlitos Tevez, alla Lazio arriva il giapponese Honda, restano in nerazzurro Thiago Motta, Castaignos e il neo acquisto Juan.
Domani alle 19 chiude la finestra di mercato invernale, potrebbero arrivare Cerci al Genoa, Nainggolan alla Juventus e Guarin all’Inter, di certo oggi è la giornata decisiva di Tevez, perché il mercato del Milan non è chiuso. Adriano Galliani lancia l’ultimo dardo dopo aver convinto Silvio Berlusconi ad accettare gli 8 potenziali milioni di penale nel caso l’attaccante argentino non venga riscattato al termine della prossima stagione. Non c’è obbligo ma il prestito diventerebbe molto oneroso se Tevez non riuscisse a convincere e il Milan decidesse di rispedirlo al City. Portarlo a Milanello non sarà semplicissimo ma Carlitos non ha intenzione di passare i prossimi sei mesi ad allenarsi con le riserve del City, peraltro Filippo Inzaghi ha ribadito al ds del Siena Giorgio Perinetti la sua decisione di restare al Milan. Se alle 19 di domani Tevez non fosse un giocatore del Milan, il City avrebbe ancora tempo per piazzarlo in Inghilterra in quanto il mercato lì chiude un’ora dopo, ma non ci sono pretendenti credibili. Il diesse del Paris Saint Germain Leonardo, sta pensando ad altri acquisti dopo l’arrivo di Alex dal Chelsea, ma deve abbandonare la pista Thiago Motta dopo aver rilanciato a 8 milioni la sua offerta. «Lui non si muove da Milano e dall’Inter. Ho avuto le giuste rassicurazioni - ha dichiarato Claudio Ranieri -. Giocatori tatticamente importanti come Thiago Motta ce ne sono pochi in circolazione e noi ce lo teniamo stretto». A giugno tornerà una trattativa caldissima anche se Leonardo ha anticipato che il giocatore interessa ora, poi i programmi possono cambiare. Philippe Coutinho va in prestito all’Espanyol, Dijbril Cissè vola a Londra dal Queens Park Rangers, Michele Pazienza potrebbe tornare a giocare a Napoli, Serse Cosmi è rassegnato a vedere Ruben Olivera con la maglia della Fiorentina: «Spero che il ragazzo rimanga con noi - ha detto il tecnico -, ha dato molto a livello di qualità. Ma abbiamo già pronto un sostituto valido come Bertolacci». Al termine della sfida con il Napoli anche Enrico Preziosi ha parlato di mercato: «Abbiamo fatto un’offerta alla Fiorentina per Cerci, adesso devono decidere loro. Ma confermo l’arrivo del difensore brasiliano Robert Carvalho della Figueirense». Antonio Candreva ha una serie di richieste, Fiorentina, Juventus, Inter e Napoli su tutte, ieri non è stato neppure convocato a Bergamo, quasi certamente lascerà Cesena, così come Takayuki Morimoto farà le valigie da Novara. Luca Toni va a Dubai all’Al Nasr, squadra allenata da Walter Zenga. Radja Nainggolan in prestito oneroso con diritto di riscatto obbligatorio fissato attorno ai 15 milioni, è questa la strategia Juventus. Non ancora chiuso il mercato invernale e ci sono già i prodromi dei prossimi colpi estivi, Eden Hazard lascerà il Lilla, i bookie eccitatissmi bancano il prossimo club di Josè Mourinho che indipendentemente dai risultati lascerà Madrid.