Milanetto gela Trieste, il Genoa fa tris

Basta una foglia morta di Milanetto per spazzare via la Triestina e regalare al Genoa la terza vittoria consecutiva in campionato. Nel freddo del Nereo Rocco finisce 1-0 per i rossoblù grazie al vantaggio maturato nel primo tempo con una punizione realizzata dal regista rossoblù. Per il gruppo di Gasperini è il dicembre brillante dopo il novembre nero che proietta il Grifone sempre più vicino alla vetta nonostante squalifiche e soprattutto infortuni. Gasperini rinuncia per necessità al suo modulo prediletto e presto il Genoa si sistema in campo con un 4-3-3 meno efficace, ma necessario. Nella ripresa i rossoblù si rintanano nella loro metàcampo, ma un super Rubinho in campo dal primo minuto al posto di Barasso, sventa i pericoli che di tanto in tanto si presentano.
RUBINHO 7 Gioca un po' a sorpresa dopo «l'incidente» in Coppa Italia con l'Empoli. Al 5' con un retropassaggio va in difficoltà. Si riscatta con una bella uscita e con un colpo di reni su una girata di testa di Graffiedi. Grandi riflessi su Stellini che tocca all'indietro una conclusione di Graffiedi. Salva il risultato in uscita nella ripresa.
BEGA 6 Reattivo si propone in avanti con cross dalla tre quarti a tagliare il campo. Ma il Genoa soffre solo nella sua zona.
DE ROSA 6 Graffiedi è un brutto cliente. Non è attento come al solito
STELLINI 6 È il capitano di questo Genoa. Numericamente prende il posto di Greco che viene inizialmente risparmiato dopo una botta subita sabato con il Frosinone. Si schiera come centrale quando la difesa diventa ufficialmente a quattro. Però alla fine si fa cacciare
CRISCITO 6 Dopo l'uscita di Botta gioca largo a sinistro sulla linea dei difensori in un 4-3-3. Ci prova dalla distanza. Nella ripresa si fa sfilare Piovaccari, ma per fortuna c'è Rubinho.
JURIC 6.5 Un po' meno evidente del solito anche perché il baricentro rossoblu è più arretrato del solito. Nel finale quando tutti non ne hanno più ritrova energie.
MILANETTO 7 Autoritario. La sua ammonizione su una punizione della Triestina è quantomeno dubbia. Al 36' segna con una punizione alla Adailton, una foglia morta che supera Generoso Rossi. Primo gol stagionale per lui. È l'ago della bilancia rossoblù.
COPPOLA 6.5 A centrocampo le dà e le prende. Si permette anche qualche bella progressione.
ADAILTON 6 Al 10' una deviazione gli nega la gioia del gol su punizione. Poi nel finale del primo tempo viene ammonito per simulazione per un contatto dubbio in area giuliana in cui lui si lascia cadere in maniera plateale. Non riesce a tenere bassa una palla deliziosamente servita da Milanetto.
DIOGO TAVARES 6.5 Da subito intraprendente poi svolge diligentemente il ruolo di boa in attacco. Bravo a conquistare il calcio di punizione dal quale arriva la rete di Milanetto. Dal 8' st GRECO Compie il lavoro sporco di tenere palla e far salire la squadra. I suoi compagni di reparto però non lo aiutano a dovere.
BOTTA sv Si infortuna molto presto ed è costretto ad uscire. Dal 7'st ZEYTULAEV 4.5 Si va a posizionare a sinistra nel tridente. Si fa ammonire per un fallo stupido a centrocampo e rischia l'espulsione per altri interventi tanto fallosi quanto inutili. Inconsistente. Dal 25' st AURELIO 6 Un po' troppo scolastico.
GASPERINI 6.5 Per la seconda volta consecutiva immola il suo modulo sull'altare di squalifiche e soprattutto infortuni. E ancora una volta viene premiato.
AYROLDI 5.5 Dispensa cartellini solo quando non può farne a meno. Bravo a valutare la simulazione di Adailton. Prende invece un abbaglio quando sventola il rosso sul naso di Stellini nel finale per una gomitata inesistente.