Milano amara, la Lottomatica chiude quarta

Dunque Roma chiude quarta. Nonostante un campionato iniziato in maniera sicuramente anomala, con l’allenatore Repesa che giunse nella capitale solo nella seconda metà di settembre e con la preparazione che fu portata avanti da Saibene che fece il possibile per sopperire all’assenza di Repesa, ma che alla fine non riuscì a evitare una partenza negativa. Infortuni, trasferte, incomprensioni, due tagli e tanti acquisti. Poi, da Natale, nove vittorie di fila sul finire della regular season e la scalata fino al quarto posto.
Nonostante i tanti problemi che hanno letteralmente tarpato le ali alla formazione capitolina, si è arrivati quarti, andando a sfiorare addirittura la vittoria a Milano nella partita di fine regular season. E questo è sintomo di grande maturazione. Innegabilmente, la strambata che ha cambiato volto alla regata di regular season, è rappresentata dall’arrivo a Roma di Erazem Lorbek: con l’arrivo dell’ex fortitudino, la Virtus ha spiccato il volo. La sua presenza dentro l’area della Lottomatica ha riequilibrato tutti i reparti della squadra, e poi l’innesto di giocatori come Stefansson, Chiacig e Gabini ha ulteriormente allungato la panchina di una squadra che, a partire dalla fine di febbraio, non ha mancato un solo colpo, raggiungendo la Final16 di Eurolega. È bastato allenarsi con regolarità e la ciambella è riuscita col buco. Quando ad inizio stagione, con Ilievski mal digerito dal resto del gruppo, si è andati incontro a sconfitte paradossali (basta ricordare quella casalinga all’ultimo secondo contro la Benetton), fu il calendario che impedì la crescita del gruppo, con una serie infinita di partite alla domenica e al mercoledì, il tutto condito da trasferte a ripetizione. Quando, a fine dicembre, Roma riuscì a staccare la spina e ad andare in ritiro a Norcia, iniziò un lento quanto regolare miglioramento del rendimento della squadra che al ritorno in campo col l’arrivo del 2007, mostrò un volto nuovo. Poi, come detto, l’arrivo di Lorbek, quello di Stefansson, Chiacig e Gabini e la fine dell’Eurolega, consegnarono al campionato una Lottomatica concentrata. Ieri l’ennesima impresa sfiorata. Quarti alle spalle di Siena, Milano e Bologna. I play-off partono mercoledì contro Napoli, poi, eventualmente, Siena: roba da duri. Su le maniche.