«Milano aperta a Benedetto XVI»

(...) «Milano dà una prima risposta all’inqualificabile e vergognosa arroganza dei professori e degli studenti rossi che con il loro fondamentalismo laico e giacobino impediscono la visita del Santo Padre alla Sapienza» annota l’europarlamentare Romano La Russa. E, oggi, alla Statale, in via Festa del Perdono, ci saranno dunque «incontri e dibattiti organizzati dai giovani di An alla presenza del corpo docente» per dimostrare «che fede e ragione non solo possono convivere ma che possono essere di reciproco stimolo nella ricerca della verità».
Mobilitazione con in campo anche gli universitari di Forza Italia, «aspettando una presa di posizione forte da parte del presidente del Consiglio Prodi» fa sapere Maria Stella Gelmini. «L’annullamento della visita del Santo Padre dimostra quanto potere di pressione possa avere in questo Paese un manipolo di estremisti anti-clericali» afferma il coordinatore regionale di Fi. Segno, conclude Gelmini, «della mancanza di democrazia che vi è in Italia».