Milano, aperta la casa degli embrioni

da Milano

Il Policlinico di Milano ha aperto un nuovo Centro di Risorse Biologiche, denominato Centro di Medicina Trasfusionale, Terapia Cellulare e Criobiologia, che ospiterà anche la banca degli embrioni orfani. Il Centro, presentato ieri alla presenza dell’ex ministro della Salute Girolamo Sirchia, è stato costituito per integrare le attività già presenti da alcuni anni presso l'Ospedale Maggiore-Policlinico con nuove attività svolte dalla neonata Biobanca Italiana, la banca di materiali biologici presso la quale verranno conservati, oltre ad altri materiali biologici, gli embrioni congelati e in sovrannumero risultati «abbandonati» dopo il censimento eseguito dall'Istituto Superiore di Sanità presso i Centri di Fecondazione Assistita successivamente all'entrata in vigore della legge 40.
Il Centro - attualmente dotato di 25 operatori - ha la missione di raccogliere, caratterizzare, conservare e distribuire diversi materiali biologici (cellule, siero e acidi nucleici) per ricerca e finalità terapeutiche. È diviso in quattro unità: la Milano Cord Blood Bank, sede della Banca del Sangue Placentare della Regione Lombardia, la Cell Factory inaugurata nel 2000 dove si effettuano ricerche sulle cellule staminali finalizzate al trapianto e alla riparazione tessutale; la Biobanca Italiana, presso la quale sono attualmente attivi nove programmi di raccolta e conservazione di materiali biologici; il laboratorio di Citometria e di Epatologia sperimentale, che svolge ricerche sullo sviluppo di bioreattori da utilizzare nel trattamento della insufficienza epatica acuta.