La «Milano-Bergamo» si fa in quattro

(...) le procedure per l’attivazione di BreBeMi, la Regione fa sapere che, oggi, non c’è il taglio del nastro per la quarta corsia: «Lo rinviamo al 30 settembre, quando è previsto il completamento dell’intera opera. Cronoprogramma rispettato per dare risposta alle esigenze dei cittadini e degli operatori, dopo gli accordi firmati tre anni fa da Aspi (autostrade per l’Italia) con Regione Lombardia e ministero delle Infrastrutture». Nota su lavori costati 458 milioni di euro, con l’abbattimento e la ricostruzione di 39 cavalcavia, la realizzazione di barriere architettoniche antirumore lungo 30 chilometri e lo spostamento di linee elettriche, gas e caselli. Ma, domani, sempre sul fronte infrastrutture c’è da segnalare un vertice a Palazzo Marino con il ministro Di Pietro. Confronto sull’ipotesi «dell’aumento del pedaggio autostradale sui tratti che portano a Milano per finanziare le metropolitane» suggerito dal presidente della Provincia, Penati. Incontro che potrebbe stabilire le priorità, come usare i fondi: per la Provincia, l’opera da finanziare è il prolungamento della linea 3 San Donato-Paullo, mentre Palazzo Marino spinge per le linee 4, 5 oltre ai collegamenti con la nuova Fiera.