Milano, blitz dei carabinieri: presi i banditi

Due rapinatori si erano asserragliati nella filiale del Credito artigiano di Cesano Maderno e tenevano sotto la minaccia delle armi il direttore e due impiegati. Dopo l'irruzione dei militari si sono arresi. Illesi gli ostaggi

Milano - Intorno alle 11.40 due rapinatori armati si sono asserragliati all’interno della filiale dell’istituto Credito artigiano di via Monte Resegone a Cesano Maderno, in provincia di Milano, e tengono come ostaggi il direttore e due impiegati. I carabinieri del comando provinciale di Monza hanno chiuso la zona e presidiano in forze la banca, e sono in trattative con i rapinatori.

Blitz Si sono arresi, dopo l’irruzione dei militari, i due rapinatori che per poco meno di mezz’ora hanno tenuto in ostaggio il direttore e due impiegati della Banca Credito Artigiano a Cesano Maderno. I carabinieri di Monza hanno stretto le manette intorno ai polsi di due pregiudicati italiani, le cui generalità non sono ancora state rese note. Dopo iniziali trattative i militari hanno fatto irruzione e, nonostante i banditi fossero armati di pistola, non c’è stato alcun conflitto a fuoco. Illesi gli ostaggi. I rapinatori sono due italiani, 40enni, uno residente a Senago e l’altro milanese del quartiere di Quarto Oggiaro, con precedenti di polizia, che si sono arresi dopo le prime intimazioni dei carabinieri.