Milano, Boeri si dimetteE Pisapia si difende:"Ha infranto la collegialità"

Dopo le <a href="/milano/la_giunta_perde_pezzi_e_pisapia_cerca_gia_rimpiazzo_boeri/28-11-2011/articolo-id=559334-page=0-comments=1" target="_blank"><strong>divergenze degli scorsi giorni</strong></a> sindaco e assessore "divorziano". Pisapia: "Serve lavoro di squadra"

La notizia era già nell'aria, ma ora è ufficiale: Stefano Boeri, assessore alla Cultura e all'Expo del Comune di Milano ha rimesso le deleghe al sindaco con quella che lui stesso definisce "una scelta difficile", ma che "va intesa come un atto distensivo e di fiducia nei confronti del Sindaco". Spetta ora a Giuliano Pisapia, valutare il da farsi, dopo le divergenze degli ultimi giorni, come quella sulla collocazione del Museo di arte contemporanea.

Dopo i festeggiamenti di giugno, insomma, il "popolo arancione" è già spaccato. I due si sono affrontati nelle primarie del centrosinistra, Boeri come rappresentante del Pd, Pisapia per Sel. Alla fine l'ha spuntata il secondo, ma le tensioni con quello che alle elezioni ha raccolto quasi 13mila preferenze si sono acuite.

Il Pd milanese si è comunque affrettato a sottolineare come la restituzione delle deleghe sia un modo per evitare la rottura definitiva. "Rappresenta un gesto responsabile, di distensione e di fiducia nei confronti del sindaco", ha detto il responsabile Enti Locali Davide Zoggia, "Gli sforzi compiuti dal Partito democratico milanese per evitare ripercussioni e per contenere le tensioni nell’ambito di un normale confronto dialettico si sono dimostrati giusti".

Mentre resta da capire se la crisi verrà relegata ad uno scontro tra due personalità forti o se si estenderà al resto della giunta o all'intera coalizione, i "fan" hanno preso d'assalto la bacheca Facebook di Boeri per manifestare la propria delusione con parole come "tristezza", "dolore" e "sconfitta". E c'è anche chi parla di disastro "per tutti e per Milano, anche per quelli che pensano sia meglio così. Dietro l'angolo, rimarrà a tutti solo tanto conformismo e aria sempre più pesante di inciucio e opacità".

Intanto Giuliano Pisapia ha discusso della questione con gli altri assessori e incontrerà tutti i consiglieri comunali di maggioranza, ribadendo che "il bene più prezioso è la collegialità del lavoro della squadra di governo di Milano, collegialità che è stata infranta più volte da parte di un solo assessore."