Milano, bonifica del campo nomadi I rom incendiano e attaccano la polizia

Proteste da parte di un gruppo di rom non "regolari" perché non si sono visti assegnare i posti nei container. Prima appiccano il fuoco al campo, poi si scatenano con lanci di oggetti contro la polizia

Milano - Alta tensione in via Barzaghi tra rom e polizia. Dopo aver appiccato due o tre focolai di incendio al campo nomadi di Triboniano, un centinaio di rom stanno ora lanciando oggetti all’indirizzo delle forze dell’ordine. Secondo le prime informazioni, a scatenare le proteste sarebbe stato un gruppo di rom escluso dall’assegnazione di container che avrebbe prima fronteggiato i rom "regolari" del campo e poi, con taniche di benzina, avrebbe dato fuoco a rifiuti e masserizie dell’area bonificata. Al momento un centinaio di rom sono asserragliati in un’area attigua al campo 3 con bombole di gas e rifiuti e hanno bloccato l’acceso al campo, con alcuni container. Alcuni hanno in mano bottiglie molotov rudimentali e minacciano di gettarle in strada. La polizia sta controllando la situazione. Via Barzaghi è al momento bloccata e per alcuni minuti vi è stato un lancio di oggetti contro la polizia che sta cercando di placare gli animi. I vigili del fuoco sono invece al lavoro per controllare i piccoli focolai di incendio che sono stati appiccati ma che non destano comunque preoccupazione.