«Per Milano ci vuole una legge»

«Sono favorevole ad una legge per Milano». Il ministro per lo Sviluppo economico Pierluigi Bersani, prende posizione così a favore di una legge dedicata espressamente al capoluogo lombardo, precisando comunque «che non deve essere una legge “speciale” ma “normale”. «Milano - aggiunge - deve avere una dimensioni istituzionale coerente che possa dare alla “grande Milano” poteri e funzioni nuove. Questo potrebbe essere utile - ha concluso - per aiutare Milano a interpretare il suo ruolo di locomotiva del Paese». Bersani ha parlato ieri in città durante un convegno promosso dai Ds. E ha precisato che «all'interno della Finanziaria ci sono tante cose che possono servire a Milano, perchè se la città è, come credo, un polo dell'innovazione e della ricerca, la manovra prevede sostegno alle imprese che fanno ricerca e innovazione».
Riguardo poi al ruolo di Milano nel Paese, secondo Bersani «al capoluogo serve massa critica per poter essere vista come una locomotiva e quindi occorre una dimensione istituzionale coerente». Quindi il ministro illustra come una soluzione auspicabile «immaginare a livello istituzionale una grande Milano, con poteri e funzionalità nuove».