A Milano «cresce» il condominio eco-sostenibile

Sorgerà entro un anno a Milano, nella zona Bicocca, in quella parte della città identificata da Expo 2015 come area dell’innovazione, l’EcoSun Building, una palazzina che rappresenta un unicum per il risparmio energetico e le emissioni di anidride carbonica, uno dei primissimi esempi di condominio sostenibile. Le emissioni di CO2 di EcoSun Building saranno infatti meno di un decimo di quelle di un edificio tradizionale, con emissioni pari 40 tonnellate di CO2/anno in meno di un analogo edificio costruito con tecniche tradizionali. «Il condominio avrà 12 appartamenti, ognuno con il suo box, studiati per sfruttare l’energia a costo zero del sole. Questo garantirà agli inquilini un risparmio di circa 150mila euro, per unità abitativa, sui costi di riscaldamento, di produzione dell’acqua calda sanitaria e di condizionamento estivo, in trent’anni rispetto a una costruzione tradizionale», spiega Gianmaria Baraldi (Arch & Arch Associati), ideatore dell’EcoSun building. Nel dettaglio, l’asse principale dell’EcoSun Building sarà orientato secondo la direttrice est-ovest per aumentare la superficie esposta a sud e massimizzare così l’irraggiamento solare nel periodo invernale. «Le linee curve dei terrazzi sono pensate per proteggere le vetrate dai raggi nel periodo estivo e sfruttare al massimo il calore del sole in inverno, gli infissi con telaio in Pvc con sistema multicamera, guarnizioni multiple e vetri riflettenti bassoemissivi, garantiscono - continua l’architetto - un miglior isolamento rispetto a più diffusi serramenti. Lo stesso fanno i raccordi termoisolanti, inseriti tra la soletta interna e quella a sbalzo dei terrazzi, che impediscono al calore di disperdersi».LuPar