Milano delle fabbriche

Dieci giorni di eventi nelle vecchie industrie, antiche stazioni ferroviarie e ex quartieri operai

Oggi è la Milano alternativa, appena ieri era la Milano delle fabbriche. Oggi spazi ristrutturati e pieni di fascino, ieri luoghi di lavoro, sudore, sviluppo. Le Cucine Economiche, la Fabbrica dello Yogurt, la Fornace Curti e tante altre sedi degli stabilimenti che hanno fatto la Milano dei capitani d’industria e l’Italia del benessere economico nel Ventesimo secolo si sono trasformate e riconvertite per diventare spazi d’arte contemporanea, centri ricreativi per anziani o scuole civiche. La nuova edizione del progetto 100Milano. La città si racconta, promossa dalla Direzione Politiche dell’Identità e del Turismo, è dedicata proprio alle Fabbriche e vuole accompagnare i cittadini nei luoghi dell’architettura industriale in dieci giorni di eventi organizzati negli antichi spazi industriali (ma l’occasione per visitarli si protrae anche dopo).
Il 10 dicembre l’itinerario ideale tra vecchie fabbriche, stazioni ferroviarie, macchinari dismessi ed ex quartieri operai prende il via dalle Cucine Economiche in viale Monte Grappa 8/A - storica mensa del sottoproletariato inaugurata nel 1883 - con un aperitivo e un concerto dedicato a Jannacci a partire dalle 19. L’iniziativa prevede fino al 20 dicembre spettacoli teatrali inediti, performance live e concerti di musica jazz, alcuni tematici, come «La via della Seta», percorso immaginario nella musica dalla Cina alla Bella Epoque, con proiezioni tra chiffon, farfalle e taffetas (all’ex Magazzino della Seta l’11 dicembre), o «Variazioni su Metropolis», con la proiezione del film di Fritz Lang legata alla rivoluzione industriale (all’ex Fabbrica Krups il 18 dicembre). Gli spettacoli saranno ambientati nei più significativi spazi industriali, tra cui le Cartiere Binda, le Officine Om, lo Stabilimento ex Dropsa, l’Hangar Forlanini (da cui è previsto prenda il volo, il 14 dicembre, un dirigibile) e l’area dell’ex Innocenti dove nacque la Lambretta, oltre al Museo della Scienza che prevede visite guidate alla scoperta delle macchine industriali e dei processi produttivi. (Info tel.02-795892).