A Milano depressa una donna su quattro

La Macedonio Melloni aiuta le neo mamme che soffrono di depressione post-partum, mandando al loro domicilio capo sale in pensione per fornire aiuto. Ma oltre alla depressione ci sono anche insonnia e ansia: a Milano, quasi una donna su quattro (23%) soffre di almeno uno di questi disturbi. Tra i fattori scatenanti, l’eccesso lavoro e uno stile di vita sregolati.
Il quadro emerge dal Dipartimento di salute mentale del Fatebenefratelli, che ha presentato un volume dedicato alle patologie psichiatriche nelle donne. «Le stime - ha detto Claudio Mencacci, direttore del dipartimento di psichiatria al Fatebenefratelli - parlano di 100mila milanesi adulti depressi, il 10% della popolazione, di cui 70mila sono donne. Gli insonni, invece, vanno dalle 200 alle 400mila persone». Un dato allarmante se si pensa che da 80 a 160 mila di questi sono a rischio depressione, mentre altri 250mila potrebbero presentare insonnia combinata all’ansia. Altri dati: l’8% dei milanesi (circa 103 mila persone) sono ricorsi ad almeno una prestazione psichiatrica, mentre le persone che si sono viste prescrivere un farmaco antipsicotico sono circa 75mila: e, considerando che l’Asl ha in cura solo 17mila pazienti, ci sono almeno 60mila persone che usano farmaci senza essere seguiti da un Centro.