Milano: emergenza smog, domenica stop del traffico Senz'auto dalle 10 alle 18

Provvedimento d'emergenza per il
superamento costante dei limiti del Pm10 da 16 giorni: niente auto dalle 10 alle 18. In programma anche misure più severe sull'Ecopass

Milano - Blocco totale del traffico contro l'emergenza smog. Dalle 10 alle 18 di domenica prossima sarà vietata la circolazione delle auto private a Milano, salvo quelle a impatto zero. Da oltre 16 giorni, infatti, il livello del Pm10 supera costantemente i limiti consentiti. È la decisione scaturita questa mattina nel vertice contro l’emergenza inquinamento a cui hanno partecipato il presidente di Regione Lombardia, Roberto Formigoni, che l’aveva convocato, il sindaco di Milano Letizia Moratti e l’assessore provinciale ai Trasporti Giovanni De Nicola. Nella giornata di domenica potranno circolare solo le auto a impatto zero (gpl, metano, elettriche) e godranno di una deroga al divieto medici, infermieri e ministri del culto.

Interventi sull'Ecopass Oltre al blocco della circolazione il presidente Formigoni, il sindaco Moratti e l’assessore provinciale ai Trasporti De Nicola hanno concordato un irrigidimento di Ecopass, il ticket antismog nel centro del capoluogo lombardo, nel caso l’emergenza inquinamento dovesse continuare anche nei prossimi giorni. Come spiegato dalla Moratti, se si arriverà a 20 giorni consecutivi di sforamento dei limiti di Pm10 nell’aria, saranno sottoposti al pagamento di Ecopass anche i veicoli diesel Euro 4 senza filtro antiparticolato, oggi esentati per deroga. L’abolizione dell’esenzione per questa categoria di mezzi durerà fino al terzo giorno in cui il livello di Pm10 sarà tornato sotto i livelli di guardia, vale a dire sotto i 50 microgrammi per metro cubo.

Formigoni: "Sarà un blocco vero" "Quello di domenica sarà un blocco vero. Io circolerò con la Multipla a metano e sarò contento una volta di più di farlo", dice Formigoni, spiegando che "c’è compiacimento quando i Comuni dimostrano di voler prendere iniziative come questa, un forte richiamo per tutti i cittadini": E precisa: "E' un blocco vero. Non ci saranno veicoli circolanti perché le deroghe sono pochissime, per medici, infermieri e ministri del culto. Circoleranno solo veicoli elettrici, a metano e Gpl".

"Non siamo la maglia nera d'Europa e d'Italia" "Non siamo baluba, non siamo affatto la maglia nera d’Italia e d’Europa rispetto all’inquinamento. Non siamo soddisfatti completamente della situazione ma sono stati fatti in questi anni dei passi in avanti, abbiamo fatto il nostro dovere. La Regione negli ultimi anni ha distribuito 104 milioni di euro in incentivi per cambiare la macchina e quindi per diminuire l’inquinamento", spiega amcora il governatore lombardo.