Milano finisce in un film Kusturica nel «Viaggio»

Patrizia Rappazzo

Dialoghi brillanti che spaziano dalla politica, al sesso, ai rapporti sentimentali. Dopo The World Traveller e I segreti del cuore, entrambi con la moglie Julianne Moore, Bart Freundlich si cimenta con Uomini e donne, una commedia che ricorda lo humour e le gag di Manhattan e Io e Annie di Woody Allen. Nel film di Freundlich, infatti, anche New York è un punto di riferimento, un personaggio e non uno sfondo. La storia racconta le avventure erotico-romantiche di due coppie in cui intervengono le tentazioni di un’ex fidanzata, sedute di analisi, siti porno, una mamma single e un aitante folk-singer...
Ambientato a Milano nella zona di confine tra la Bovisa e Quarto Oggiaro in sala A casa nostra, il nuovo film di Francesca Comencini che racconta l’incrocio di storie di persone diverse tra loro, le cui vite sono, tutte, in maniera invisibile, governate dal denaro: tantissimo, pochissimo, rubato, guadagnato, visibile, talora impalpabile. Tutto ruota attorno a due figure antagoniste: Ugo (Luca Zingaretti), banchiere affermato che opera in maniera illecita e Rita (Valeria Golino), capitano della Guardia di Finanza, incaricata di smascherarlo e incastrarlo. Francesca Comencini chiama in causa tutti gli italiani, facendo anche pronunciare ad uno dei protagonisti, Luca Zingaretti, la pesante parola «coscienza».
«Evento speciale Festival di Roma», tratto dal romanzo Ricostruzioni di Josephine Hart, arriva il film di Roberto Andò Viaggio segreto, interpretato da Emir Kusturica, Claudia Gerini, Valeria Solarino, Donatella Finocchiaro, racconto di un intenso dramma familiare a partire dalla ricostruzione di un fatto criminoso e anche tragico, in parallelo con la ricostruzione di una vita.
Commedia o film tragicissimo? Il giorno + bello, metafora della difficoltà di essere se stessi e perseguire ciò che si vuole realmente, interpretato da Fabio Troiano e Violante Placido e diretto dal regista esordiente Massimo Cappelli, è una storia sentimentale, sul giorno più atteso, odiato e organizzato della storia di una coppia: quello del fatidico «sì».
In sala anche L’ultima porta, tratto dal romanzo di Robert Mawson The Lazarus Child, thriller soprannaturale diretto da Graham Theakston. Che narra la storia di due fratelli la cui vita è stata sconvolta a causa di un incidente; Fratelli di sangue di Davide Sordella con Fabrizio Gifuni, Barbora Bobulova, racconto di un passato misterioso da cui emergono ricordi lontani; Ricky Bobby diretto da Adam McKay, campione d’incassi negli Usa, commedia sulle corse automobilistiche Nascar dove il rivale di Bobby (Will Ferrer) è il pilota francese e gay Jean Girard, interpretato da Sacha Baron Coen; ed infine Salvatore - Questa è la vita, regia di Gian Paolo Cugno con, tra gli altri, Enrico Lo Verso, Giancarlo Giannini, Gabriele Lavia, Galatea Ranzi, Alessandro Mallia, esordio italiano della Buena Vista International, storia di intrattenimento per tutta la famiglia.