Milano, incontro Berlusconi-Jibril: 350 milioni per l'emergenza in Libia

Il presidente del Consiglio ha incontrato a Milano il primo ministro del Consiglio nazionale transitorio libico Mahmud Jibril. Berlusconi: "Ho dato il via libera allo scongelamento dei titoli di stato libici"

Milano - Primo incontro tra il presidente del Consiglio e il primo ministro del Consiglio nazionale transitorio libico Mahmud Jibril: abbiamo deciso di dare "vita ad un comitato di accordo fra i due governi". "Abbiamo formulato al presidente Mahmud Jibril i nostri auguri più fervidi per il duro lavoro che attende i suoi collaboratori per trasformare la Libia in una vera democrazia", ha proseguito Silvio Berlusconi. Poi un commento sulla liberazione dei quattro giornalisti rapiti ieri sera: "Abbiamo avuto la conferma della liberazione dei quattro giornalisti che si trovavano in un appartamento a Tripoli, consideriamo questo fatto di buon auspicio per il futuro".

Poi l'incontro si è spostato sui temi economici: "Lunedì l’Eni firmerà a Bengasi un accordo per la fornitura di ingenti quantitativi di gas e benzina per le necessità della popolazione". Per venire incontro alla nuova autorità libica del Cnt, ha annunciato il premier, "ho dato il via libera allo scongelamento dei titoli di stato libici".

Jibril: "Ieri il governo provvisorio si è trasferito da Bengasi a Tripoli ma non potrà fornire i necessari servizi senza fondi. Quello che aspettiamo dai nostri amici italiani è che giochino un ruolo ancora più importante ora nel prendersi cura dei civili".