Milano, l'Istituto Campania è «in cattedra» per tutti

La scelta è ampia. Scuola media, ragioneria, istituto tecnico economico, liceo scientifico, linguistico, classico, liceo dello sport e liceo delle scienze umane (opzione economico sociale). Gli studenti hanno la possibilità di studiare e apprendere in un ambiente tranquillo e sereno, potendo contare sull'assistenza continua di docenti selezionati e su un percorso didattico rigoroso, in grado di sviluppare al meglio le proprie potenzialità.
Il giovane viene seguito in ogni fase dell'apprendimento, con specifici programmi di affiancamento da parte dei professori, lì dove vengono evidenziate lacune e ritardi negli studi.
L'Istituto Campania di Milano, dal 1959, è un punto di riferimento nel panorama dell'istruzione milanese. Nasce per volontà della professoressa Eleonora Alfieri per aiutare i ragazzi che, per vari motivi, non sono riusciti a completare i loro studi o hanno difficoltà durante il loro percorso scolastico.
«All'inizio l'istituto si specializza nei corsi per l'ottenimento della licenza media – spiega Fabio Brandinali, dirigente scolastico di questa consolidata realtà milanese - in quelli di ragioneria e nei corsi regionali di segretariato e stenodattilografia. Nel 1988, con la mia nomina, ho introdotto il recupero anni scolastici diurni e serali , il liceo scientifico, linguistico e classico e il doposcuola, un altro nostro fiore all'occhiello. L'ultima nostra novità è il liceo dello Sport che dà ai giovani la possibilità di conseguire una specializazione con indirizzo sportivo che orienta in particolare verso i corsi di laurea in Scienze motorie, Fisioterapia, Medicina e Scienze della comunicazione. È una scuola che unisce tradizione e innovazione, e prepara i giovani a entrare nel mondo dell'università o in quello del lavoro. Uno dei nostri punti di forza è l'organizzazione dei corsi regolari e di recupero anni scolastici, sia diurni che serali, per la scuole media inferiore e superiore».
Nel programma scolastico proposto dall'istituto c'è poi la possibilità di frequentare vari progetti, al fine di integrare e favorire la comprensione dei metodi appresi quali, a esempio, l'Ecdl per conseguire la patente europea del computer presso un ente accreditato o il recupero e potenziamento degli studi, per approfondire argomenti trattati in aula o recuperare lacune di apprendimento. Ogni anno, poi, sono previsti un viaggio d'istruzione e varie uscite didattiche, per interessare i ragazzi alla frequentazione di musei, mostre e attività teatrali.
«Offriamo ai nostri allieti, tutti i pomeriggi - aggiunge Brandinali - la possibilità di frequentare il doposcuola, dalle 15 alle 18 per garantire uno studio guidato, con il sostegno dell'insegnante, e per offrire un'occasione di confronto delle proprie conoscenze con gli altri compagni di studio. Un vantaggio per i giovani e una sicurezza per i genitori che non devono preoccuparsi per i figli che corrono il pericolo di perdersi davanti al computer o ad un videogioco. Dopo il primo pagellino non sufficiente, da noi scatta l'obbligo del rientro pomeridiano con doposcuola gratuito. È uno dei migliori servizi che la nostra scuola offre».
Lo sport svolge un ruolo significativo nello sviluppo della persona. È un'opportunità per tenere in allenamento non solo il fisico, ma anche la mente. E allora ecco l'ultimo nato, il Liceo dello Sport. «Nei giovani l'attività sportiva può svolgere funzioni rilevanti al servizio della loro crescita - osserva il dirigente – e permette di sperimentare emozioni forti legate tanto al successo quanto alla sconfitta».