Milano-Malpensa in taxi: da domani costerà 70 euro

Incluse tutte le spese: pedaggi, supplementi notturni e chiamate

Una tariffa fissa, comprensiva di tutti i servizi, valida nei quattro percorsi fondamentali del bacino aeroportuale lombardo. Entrerà in vigore domani per i taxi in servizio nell’area. Viaggiare da Milano a Malpensa costerà, quindi, sempre 70 euro, sia di giorno sia di notte, nei giorni festivi come in quelli feriali. La novità riguarda anche i collegamenti fra Malpensa e il Polo esterno della Fiera di Rho Pero (55 euro), fra Linate e il Polo esterno della Fiera (40 euro) e fra Malpensa e Linate (85 euro). Il nuovo servizio - una novità unica a livello mondiale - nasce dall’accordo firmato lo scorso 22 giugno dalla Regione, le associazioni di categoria e gli enti locali del bacino aeroportuale. L’intesa è valida fino a luglio 2009.
«Le tariffe applicate in queste quattro relazioni fondamentali - spiega l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Raffaele Cattaneo - rappresentano per gli utenti un indubbio vantaggio, essendo decisamente inferiori alla media dei prezzi oggi praticati. Si tratta di un esempio di chiarezza, semplicità, trasparenza e certezza per coloro che usufruiscono di questo importante servizio».
L’accordo prevede, infatti, anche la revisione delle tariffe e la regolamentazione dei turni. «I costi - continua Cattaneo - sono veramente omnicomprensivi perché inglobano tutte le spese, come i pedaggi autostradali, il supplemento notturno o festivo e la chiamata radiotaxi».
Soddisfazione per l’intesa è stata espressa anche dai rappresentanti della categoria. «Si tratta di una disposizione che i tassisti milanesi, ridimensionando le loro richieste iniziali, hanno accettato con grande senso di responsabilità - commenta Salvatore Luca, presidente dell’Unione artigiani della Provincia -. Si tratta di un’operazione di trasparenza dei prezzi praticati che ribadisce la disponibilità degli operatori ad agevolare l’utenza e favorire un maggior uso delle auto pubbliche».