Milano Mese «entra» in alberghi e cinema

Obiettivo: duecentomila copie di tiratura. Il periodico dell’Apt, Milano Mese, si dà una marcia in più. «La distribuzione non sarà esclusivamente nella sede dell’Apt di piazza Duomo» fa sapere Antonio Oliverio, assessore provinciale al Turismo: «Da una distribuzione sostanzialmente a “richiesta“, senza cioè una reale valutazione dei quantitativi necessari, stiamo passando a un diffusione organica negli alberghi, consolati, agenzie di viaggio, aeroporti, stazioni, cinema e teatri». Salto di qualità per «l’unico prodotto editoriale (anche online) gratuito che contiene gli eventi di Milano e della Provincia». E anche per questo, preannuncia l’assessore Oliverio, Milano Mese sta per «declinarsi territorialmente, tra l’altro, ad esempio in Brianza Mese». E il tutto con una riduzione dei costi a parità di copie stampate.