Milano Morto dopo il fermo Indagati per omicidio 4 agenti

Quattro poliziotti sono stati iscritti nel registro degli indagati in merito alla morte di Michele Ferrulli, il cinquantunenne morto nella notte fra giovedì e venerdì a Milano, dopo un malore, avuto in seguito all’arresto della polizia. Il reato per cui sono stati iscritti è quello di omicidio preterintenzionale. Venerdì il pm Gaetano Ruta aveva aperto l’inchiesta a carico di ignoti. «Siamo sereni perché abbiamo agito correttamente - ha fatto sapere la Questura durante una conferenza stampa».
La notifica dell’avviso di garanzia, firmato dal pubblico ministero Gaetano Ruta, è un atto dovuto in vista dell’autopsia che dovrebbe essere eseguità dopodomani. Intanto magistrati e investigatori stanno ascoltando altri testimoni per ricostruire quanto avvenuto Varsavia dove Ferrulli è stato fermato con due romeni dopo una chiamata al 113 per schiamazzi. I familiari di Ferulli sostengono che sia stato vittima di un pestaggio, mentre secondo la polizia si sarebbe trattato di un malore. L'uomo, facchino con alcuni precedenti penali era sovrappeso e soffriva di cuore.