Milano, in mostra la biblioteca di Leonardo

Il Codice Trivulziano e la Biblioteca di Leonardo saranno al centro di una grande esposizione in programma al Castello Sforzesco di Milano da domani al 21 maggio. In mostra, il prezioso manoscritto del maestro di Vinci - uno dei due codici ancora conservati nel capoluogo lombardo - insieme a codici miniati, incunaboli, cinquecentine del periodo degli Sforza. L’obiettivo dei curatori - che hanno scelto come luogo dell’esposizione la Sala dell’Asse, affrescata proprio dal genio vinciano - è quello di ricostruire le linee fondamentali della biblioteca di Leonardo, a partire dagli anni milanesi. Il Codice esposto a Milano accoglie note e disegni dell’artista realizzati tra il 1487 e il 1490 e in questa mostra le pagine vinciane sono fatte oggetto di una nuova analisi filologica relativamente agli elenchi degli ottomila vocaboli contenuti. In contemporanea con l’esposizione è stato anche allestito un percorso visivo che, partendo da via Mercanti e passando per via Dante, conduce al Castello: una sorta di introduzione leonardesca (con immagini, testi, citazioni) che evoca il clima della Milano sforzesca e prepara lo spettatore all’evento centrale della mostra.