«Milano, la nuova sfida sarà via satellite»

Milano sul satellite per decollare e sfidare le altre capitali del mondo. Letizia Moratti decide di rifare il look a una città «dalle infinite risorse, ma che troppo spesso non le sa raccontare». E così nasce il «piano di comunicazione integrata». Un nome difficile per dire che Palazzo Marino studierà tutte le vie più efficaci per promuovere e dare visibilità alle tante eccellenze milanesi. A cominciare da salute, pubblicità e volontariato a cui al più presto verranno dedicate tre settimane tematiche. Come per la moda per la cui settimana in calendario per settembre il sindaco ha annunciato che «sono allo studio una serie di eventi che coinvolgeranno l’intera città, dal centro alle periferie».
Di questo, ma anche di riduzione dell’Ici, ticket d’ingresso in città, sicurezza, festival della musica, rilancio del turismo e molto d’altro s’è parlato ieri al conclave di Lesmo convocato per individuare i progetti più urgenti da attuare «nei primi cento giorni, ovviamente lavorativi, della nuova amministrazione». Assenti il solo Vittorio Sgarbi, a San Pietroburgo e don Virginio Colmegna, uno dei dieci super-consulenti voluti dalla Moratti al fianco della giunta.(...)