«Milano ostaggio dei centri sociali»

«Sono stati presi i componenti della banda, ma il brodo di cultura dell’eversione è in piena attività». Lo afferma Riccardo De Corato secondo cui Milano è ostaggio dei centri sociali . «Non si capisce - prosegue il vice sindaco - come facciano il centro La Fucina di Sesto, la Panetteria Okkupata o il centro Vittoria che si è distinto per le allucinanti attestazioni di solidarietà ai brigatisti, a proseguire l'attività. Cosa si aspetta a chiuderli?»