Milano pronta a brindare con il “suo” vino

Nessuno si stupisce più a sentir dire che in provincia di Milano si fa il vino buono. Si sa non da oggi ma almeno dal 1987, anno in cui il Consorzio volontario vino doc San Colombano, www.sancolombanodoc.it, cominciò a raccogliere le forze fino a unire e promuovere 23 aziende i cui titolari si piegano la schiena tra le vigne di San Colombano al Lambro, paese a una cinquantina di km a sud del capoluogo lombardo, accanto al Lodigiano. Succede che domani e domenica i produttori del Consorzio colmeranno questa breve distanza per venire ad animare in città la quinta edizione de “la Primavera del Vino a Milano”, una ventata d’aria fresca spinta dall’uva che assalirà gli spazi di Palazzo Affari ai Giureconsulti di via Mercanti 2, di fronte al Duomo, dalle 14 alle 22. Ogni giorno, alle 17, è fissata una degustazione gratuita curata dall’Onav, Organizzazione nazionale assaggiatori vino, pronta a illustrare le migliori espressioni della Collina di San Colombano, che varrebbe la pena andare a vedere direttamente in loco, magari uno dei prossimi weekend primaverili, considerando anche la scarsa distanza che la separa dalle Terme di Mirandolo e dal Castello di Belgioioso.
Nel frattempo, ecco a Milano i migliori esemplari della doc Rosso, cioè un blend in parti variabili di croatina, barbera e uva rara d’un floreale delicato che per disciplinare può declinarsi in forme tranquille, vivaci e frizzanti e in versione riserva (invecchiamento minimo, 24 mesi). E poi i piacevoli e freschi esemplari dell’altra doc, Bianco, ricavata da uve chardonnay (prevalenti) e pinot nero: visto il caldo crescente, ecco che il Bianco base può andare benissimo con pesci d’acqua dolce e carni bianche, mentre il Bianco Vigna, adatto al medio affinamento, più strutturato ed elegante, vivacizza anche sformati di verdure e formaggi. A proposito, il cartellone della manifestazione prevede anche la presenza di Strada del vino San Colombano e dei sapori lodigiani e di Onav, Organizzazione nazionale assaggiatori formaggi. Questo a significare che a Milano rossi e bianchi saranno anche abbinabili ai migliori prodotti tipici e caseari della regione. In questo caso, però, la degustazione si paga, 5 euro, e va prenotata in anticipo al numero 0371.898830.