La Milano punta a intesa alla pari

Bpi

In vista del consiglio del 31 agosto proseguono i contatti tra gli advisor Mediobanca e Rothschild e le tre popolari - Verona, Milano ed Emilia Romagna - che hanno manifestato interesse per Bpi. Per il momento resta fuori dagli incontri Bpu che due giorni fa ha comunicato di aver presentato a Bpi una manifestazione di interesse. Lo dicono alcune fonti finanziarie che indicano la fine del mese come appuntamento per un primo resoconto dei lavori degli advisor al consiglio di Bpi. «Per il momento gli advisor si stanno attenendo al mandato del consiglio e quindi hanno preso contatto con Verona-Novara, Milano ed Emilia Romagna», spiega una delle fonti. Intanto si inizia a ragionare sulle strategie. Bpm starebbe pensando a un accordo “tra pari”, che dia garanzie agli azionisti di entrambe le parti. I due istituti del resto sono simili per dimensioni e sarebbe difficile per la banca milanese fare la parte del leone.