A Milano quasi 900 aziende attive nel settore turistico

In fatto di turismo, la Lombardia se la cava, eccome. E nella classifica tra le regioni più organizzate rientra tra le prime dieci. L’estate 20011 in Italia può contare su 42.040 strutture ricettive attive sul territorio, in crescita dell’1,8% in un anno. Le regioni che offrono il maggior numero di strutture alberghiere e turistiche sono il Trentino Alto Adige che ne conta 5.821, il 13,8% italiano, la Toscana con 4.709 (11,2%) e l’Emilia Romagna con 4.373 (10,4%). La Lombardia è sesta con 3.317 sedi di impresa (7,9% italiano). Emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano su dati del registro imprese relativi al settore turistico alberghiero al primo trimestre 2011 e 2010.
Tra i settori spiccano naturalmente gli alberghi con il 65,4% delle imprese totali ma sono numerose anche le strutture per soggiorni brevi o economicamente meno impegnativi come i bed&breakfast e le case per le vacanze (25,5% delle imprese attive) e i campeggi (4,2% del totale) che, insieme, costituiscono quasi una impresa su tre. Tra le province, prima per numero di imprese è Bolzano con il 9,7% del totale nazionale (pari 4.070 attività), seguita da Roma (5,9% delle strutture attive in Italia), Rimini (4,9%), Napoli (4,5%), Trento (4,2%) e Venezia (3,1%). Milano è nona dopo Firenze e Salerno con 882 attività, pari al 2,1% italiano.