Milano rilancia l’Ambrogino: festival dei bimbi allo Smeraldo

Roberta Cassina

A Palazzo Marino il sindaco Moratti benedice ufficialmente l’iniziativa dell’assessore al Turismo, Marketing territoriale e Identità, Massimiliano Orsatti: riportare in città il tradizionale Ambrogino d’oro. La manifestazione nata nel 1964, ricca di successi e di storie di bambini ormai adulti, si era interrotta nel 1983, mentre lo Zecchino d’oro di Bologna si andava imponendo come unico riferimento volto a valorizzare la canzone pensata per e interpretata dai bambini.
Milano riscopre questa manifestazione che vuole accrescere la lista delle tante eccellenze in campo musicale. La città si mostra attenta a ridare ai più piccoli «l’opportunità di stare insieme attraverso la passione per la musica, interesse che aiuta a coltivare il senso del bello», spiega il sindaco. L’edizione zero sarà incastonata tra i festeggiamenti per il patrono della città, il 7 dicembre alle 14.30 al Teatro Smeraldo. Riproporrà otto successi scelti tra quelli delle edizioni storiche, modernamente arrangiati.
Testi notissimi ai genitori saranno cantati dal Coro dei piccoli cantori di Milano diretti da Laura Marcora che proporrà anche canzoni in milanese. Madrina e presentatrice dell’edizione 2006 sarà Cristina D’Avena al fianco di Tony Martucci, storico ideatore della manifestazione nonché scrittore della canzone vincitrice dell’edizione del ’64. A inaugurare la riscoperta dell’Ambrogino dopo 23 anni di silenzio, non mancheranno neppure il Gabibbo, i Fichi d’India, alcuni giocatori di Inter e Milan, gli Amici della musica e Roberto Marelli, che spiegherà ai bimbi la storia di Sant’Ambrogio e di questa manifestazione. Una grande festa gratuita per tutti i bambini milanesi e per le loro famiglie, accompagnati dal sorriso di Cristina D’Avena che dall’Ambrogino ha visto nascere il successo del «Valzer del moscerino».
Le 1.200 prenotazioni già raccolte possono essere il primo motivo di orgoglio per l’assessore Orsatti. In attesa dei bandi pubblici che verranno indetti nel 2007, per gli autori che vorranno proporre nuove canzoni, e della campagna informativa rivolta a tutte le scuole sparse nel milanese.