Milano, rissa al ristorante Il signor "Amaro Giuliani" aggredisce Emilio Fede

Il direttore del Tg4 aggredito ieri sera in un ristorante a Milano, la Risacca 6, da un uomo definito "amico di amici", Gian Germano Giuliani. Pugni in testa e faccia "senza motivo". Poi il giornalista lo ha denunciato per "lesioni gravi e minacce"

Milano - Il direttore del Tg4, Emilio Fede, è stato aggredito ieri sera in un ristorante a Milano da un uomo che lui stesso ha definito "amico di amici" e che lo ha preso a pugni in testa e faccia "senza motivo". L'aggressione si è verificata all'interno locale Risacca 6. Il giornalista si è recato in ospedale e ha denunciato l'uomo per "lesioni gravissime e minacce di morte". L'aggressore è Gian Germano Giuliani, l'imprenditore 70enne del noto amaro medicinale. Lo ha confermato lo stesso direttore del Tg4.

La ricostruzione Fede stava cenando alla Risacca 6 di via Marcona con tre amici, marito e moglie e una loro amica, quando da un tavolo vicino si è alzato un uomo per salutare uno dei suoi commensali. "Mi si è avvicinato, pensavo mi volesse salutare - racconta il direttore - invece senza alcuna ragione mi ha dato tre pugni in testa". Non era la prima volta che il giornalista incrociava il suo aggressore: "Lo conosco, l'ho visto qualche volta a Forte dei Marmi in estate e una a Milano, possiamo dire - spiega il direttore - che è amico di amici". Fede non ha alcuna idea del motivo dell'aggressione: "Mi sono chiesto 'Fatti una domanda e datti una risposta', e ho pensato che sono mancato a una cena cui mi ha invitatò". L'aggressore è stato subito fermato dagli uomini della scorta di Fede e poi dai carabinieri, mentre il direttore del Tg4 è stato portato in ospedale dove, ricorda, gli sono state diagnosticate lesioni guaribili in 20 giorni. Fede, assistito dall'avvocato Nadia Lecci, ha denunciato l'uomo per lesioni gravissime e minacce di morte.

Le motivazioni "Non voglio fare il martire, escludo motivi politici o sentimentali dietro questa aggressione" ha detto Fede. Il direttore del Tg4 ha ribadito che, a suo avviso, l'unica ragione che potrebbe aver spinto Gian Germano Giuliani a dargli tre pugni è un invito a cena respinto. "Questo signore - ha detto Fede - può aver preso a dispetto solo una cena non confermata, ma sia con lui sia con la signora c'é sempre stata una storia di cordialità. Non c'é dietro nulla - ha sottolineato - che giustifichi una reazione simile". Nonostante l'aggressione e le lesioni subite, Fede oggi ha condotto comunque il Tg4: "Ho avuto la forza di andare in onda anche se ho straparlato, ho detto - ha scherzato - 'e' come se avessi avuto una botta in testa'".

Gossip Sull'ipotesi, circolata su alcuni siti fra i quali Dagospia, che nella vicenda dell'aggressione di Giuliani danni di Fede sia coinvolto in qualche modo l'ex calciatore Stefano Bettarini, il direttore del Tg4 smentisce. "Non so nulla di storie sentimentali, Bettarini - dice Fede - non ha certo bisogno che gli presenti io le donne. Se la conosce, avrà conosciuto da solo la signora Giuliani". Giuliani è sposato in terze nozze con un'ex commessa, Ilenia Iacono, di 38 anni. In precedenza, l'imprenditore era stato sposato in prime nozze con Bedy Moratti e in seconde con un'indossatrice: entrambe erano presenti alle nozze con la Iacono, celebrate nel febbraio del 2008 nella villa di famiglia di lui, a Brunate, sul lago di Como.

Richiesta danni L'aggressione a Fede ha causato al direttore del Tg4 "gravissimi danni personali e anche di immagine". Lo ha detto l'avvocato Alecci, la legale che già domani presenterà in procura a Milano una querela nei confronti dell'imprenditore che ha preso a pugni Fede. Nella querela l'imprenditore, oltre che per le lesioni provocate, verrà denunciato anche per le minacce lanciate al giornalista. "Gli costerà caro - ha commentato lo stesso Fede - dal punto di vista sia penale sia economico".