Milano rivuole il palazzo dello sport

Il Vigorelli trasformato nel palazzetto dello sport di Milano. L'idea l'aveva già avuta Giovanni Terzi quando era assessore allo Sport, con tanto di bando ufficiale. Poi calò il silenzio, un po' per i tempi ristretti dell'operazione, un po' per l'opposizione dei comitati di quartiere.
Ora è il suo successore, Alan Rizzi, a ribadire il concetto: «Serve l'aiuto di tutti, ma io resto convinto che Milano debba avere al più presto un palazzo dello sport. Non ne abbiamo uno da troppo tempo (dalla nevicata che distrusse il Palasport nel 1985, ndr). E il Vigorelli è la sistemazione più adatta».
Il progetto c'è già e anche i fondi, circa 12 milioni di euro, sono stati raccolti. Che cosa manca? «C'è da sconfiggere la resistenza di alcuni comitati di zona - spiega Franco Angelotti, presidente della società di atletica Italgest e organizzatore della Notturna di Milano di atletica all'Arena -. Bisogna far capire alla gente che sopportare cinque, sei concerti all'anno per far quadrare i conti di una struttura così importante per l'intera città è doveroso. In fondo le polemiche di pochi non possono negare a tutti gli altri cittadini un bene così prezioso».
Nell'agenda dell'assessore Rizzi però ci sono anche altre priorità. Una in particolare da affrontare nell'immediato. «Vogliamo ristrutturare il centro sportivo XXV Aprile di via Cimabue e riconsegnarlo alla città come fosse nuovo». I fondi per farlo (si parla di circa 600mila euro per il rifacimento della pista d'atletica e degli spogliatoi) sarebbero già previsti nel piano di investimenti prefissato per la ristrutturazione di 24 dei 26 impianti di Milanosport.
«Non abbiamo ancora affrontato i dettagli tecnici, ma posso dire che l'obiettivo è portare a termine i lavori entro la fine di settembre», ribadisce Rizzi. Insomma, piede decisamente pigiato sul pedale dell'acceleratore. I tempi sono stretti. Per mantenere l'impegno preso, le ruspe dovrebbero entrare in azione fra pochissimo settimane. «Diciamo a metà giugno - si sbilancia l'assessore -. Fra al massimo un paio di settimane ci metteremo al tavolo con Milanosport per confermare il piano di investimenti e subito dopo contiamo di far partire i lavori. Se le cose dipendessero solo dal Comune sarebbe tutto più agevole». C'è da credergli.
Intanto il XXV Aprile ha di recente ospitato i campionati Europei juniores di badminton, inaugurando il primo e unico palazzetto dedicato esclusivamente alla disciplina. La cosa mette di buon umore e fa ben sperare anche gli amanti dell'atletica.