«Milano-Roma in treno in 3 ore da fine 2009»

da Milano

Le Ferrovie dello Stato stanno compiendo «passi da gigante» per colmare un gap accumulato soprattutto negli anni Novanta, ha detto ieri Mauro Moretti. In particolare, l’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato ha sottolineato che «stiamo realizzando l’Alta velocità tra Bologna e Firenze, che comporta 72 chilometri in galleria e 20 in viadotto, in soli 8 anni, mentre i nostri amici svizzeri, per fare un tunnel di 20 chilometri stanno impiegando vent’anni». L’intervento, che sarà ultimato tra «un anno e mezzo», consentirà di completare l’Alta velocità tra Milano e Roma. Secondo Moretti, «entro dicembre 2009 ci vorranno solo tre ore con una frequenza di un treno ogni 15 minuti tra Milano e Roma e viceversa nelle ore di punta. Sarà il più grande concorrente del volo Linate-Fiumicino». Si tratterà di «un servizio adesso impensabile per mettere in relazione le due parti più importanti d’Italia in maniera tranquilla come dovrebbe avvenire in un Paese normale». L’ad del gruppo Ferrovie dello Stato ha ricordato come «con l’Alta velocità tra Roma e Milano sottrarremo al trasporto aereo un 70-75% dei passeggeri». Quanto alle Grandi stazioni, Moretti ha sottolineato che «i nostri progetti prevedono di restituire aree alle città, sanando ferite aperte nel secolo scorso con le grandi direttrici».