Milano si tinge di rossonero: Allegri in trionfo In 50mila festeggiano il diciottesimo scudetto

Milano si tinge di rossonero. Oggi è la festa del 18esimo scudetto. Migliaia di tifosi sono pronti per "scortare" il pullman con a bordo i giocatori del Milan per le strade del centro. Stasera poi la festa continua, dopo il match contro il Cagliari

Milano - Milano si tinge di rossonero. Oltre 50mila persone hanno festeggiato il diciottesimo scudetto della squadra di Massimiliano Allegri. I giocatori del Milan a bordo del pullman scoperto partito dalla sede di via Turati hanno raggiunto piazza Duomo, accolti da migliaia di tifosi. I giocatori si sono improvvisati ultras intonando i cori della curva al microfono, scatenando i supporter assiepati intorno. E' una vera festa tra slogan, bandiere e applausi. Particolarmente "caldi" il terzino Ignazio Abate e Antonio Cassano.

Tutta la città in festa I sostenitori hanno invaso anche le vie limitrofe senza riuscire a entrare nella piazza gremita. Dagli altoparlanti è stato diffuso l’inno della squadra e We are the champions dei Queen, mentre i tifosi accendevano fumogeni e petardi. Centinaia le bandiere rossonere sventolate in piazza. Molti anche i bambini accompagnati dalle famiglie. I giocatori, l’allenatore Massimiliano Allegri e l’amministratore delegato, Adriano Galliani, hanno salutato la folla dal pullman vestiti con il completo ufficiale della squadra. I giocatori hanno anche scattato fotografie, registrato video dalla piazza. Decine di ultras si sono arrampicati sul monumento centrale, le colonne e le ringhiere della metropolitana. I giocatori hanno poi abbandonato il pullman scoperto e sono saliti su quello ufficiale della squadra per raggiungere lo stadio San Siro, dove è già registrato il tutto esaurito per la partita contro il Cagliari, ex squadra di Massimiliano Allegri.

Disordini in metropolitana La linea Rossa della metropolitana milanese è rimasta bloccata tra le 19 e le 20.20 circa dopo una serie di episodi di vandalismo messi in atto da alcune decine di tifosi rossoneri che avevano lasciato i festeggiamenti per lo scudetto in piazza del Duomo. Non è del tutto chiara al momento la dinamica delle intemperanze dei tifosi che sembra che abbiano tirato il freno di emergenza di un convoglio nella stazione di Cadorna, che fossero saliti in massa alla fermata Duomo, che avrebbero occupato i binari in San Babila e gettato bottiglie sui binari in Cairoli. Episodi che hanno costretto l’Atm per motivi di sicurezza a sospendere momentaneamente la circolazione o a staccare in via precauzionale l’alta tensione. Ora la circolazione è tornata alla normalità anche se si registra un notevole afflusso di passeggeri molti dei quali sono diretti al Meazza, in ritardo, per seguire la partita Milan-Cagliari.