A Milano è tempo di Salone La sfida è con i giapponesi

Il nuovo polo fieristico ospiterà dal 17 novembre la vetrina motociclistica

Valerio Boni

da Milano

L’Eicma, noto ai più come Salone di Milano, torna al passato, almeno come data di apertura dei padiglioni. Tra le novità introdotte dall’edizione 2005, il trasferimento al nuovo quartiere fieristico di Rho e il passaggio all’appuntamento annuale, non più biennale, c’è anche il ritorno al tradizionale mese di novembre. In questo modo ha perso il ruolo di esposizione inaugurale della stagione delle novità, senza tuttavia perdere il fascino di Salone più grande e importante a livello internazionale.
I due mesi di posticipo hanno lasciato a Parigi e Tokio l’onore di mostrare quelle che saranno alcune tra le novità più importanti. Le quattro case giapponesi, infatti, hanno mantenuto l’impegno di essere pronte con la gamma rinnovata e con alcuni modelli già sulla linea di montaggio. Se si escludono le concept bike, i prototipi con soluzioni avveniristiche a livello di estetica e di tecnologia, che affollano il Motor Show di Tokio, l’idea più reale di quel che ci riserva l’immediato futuro è arrivata da Parigi. Nel rispetto di una tradizione ormai consolidata, c’è stato il consueto aggiornamento nella categoria delle supersportive. Tra le medie si sono così inserite le Suzuki Gsx-r 600 e 750 e la Yamaha Yzf R6, che arrivano con stili rinnovati e novità ancora più importanti a livello di telaio e motore, con prestazioni tutte da scoprire. Sempre sportive, ma decisamente più potenti e veloci, sono la Honda Cbr 1000 Rr, la Kawasaki Zx-10R e soprattutto la Zz-R 1400 della stessa casa. Il rapporto peso potenza alla pari è ormai superato e la 1400 promette di avere il motore più potente della storia Kawasaki, con velocità che vanno ben oltre i 300 orari. All’appello non mancano alcune moto che vanno a incrementare l’offerta nel segmento delle nude ad alte prestazioni. In questa fascia si inseriscono di diritto la Suzuki Bandit 1200 e la Yamaha Fz1 1000. Tuttavia c’è spazio anche per gli scooter, come l’X-max 125 di Yamaha e il Silver Wing 400 di Honda, e per proposte che sono il segnale di possibili cambiamenti di rotta del mercato. Honda, per esempio, ha dotato le sue mastodontiche Gold Wing, le 1800 con motore boxer a 6 cilindri, di un innovativo Airbag. Si tratta per il momento di una soluzione destinata al mercato americano, che potrebbe in seguito allargarsi anche ai nostri mercati. Per stupire, Yamaha ha invece puntato sulla Fjr 1300 As, una granturismo dotata di sistema frenante con Abs e di cambio semiautomatico, primo passo verso la moto automatica che molti stanno aspettando.
Tuttavia le due esposizioni già concluse non hanno svuotato l’appuntamento milanese, che riserva numerose sorprese. Ci sono innanzitutto i gruppi italiani in prima linea, a cominciare da quello guidato da Roberto Colaninno. Si attendono i lanci dello scooter sportivo Runner 200 con marchio Gilera, di un’inedita granturismo firmata Moto Guzzi, della sportiva Rsv 1000 e delle bicilindriche in allestimento enduro e supermotard per Aprilia. Oltre a un’ondata di scooter e alla versione definitiva della Mulhacen, la roadster che 12 mesi fa era un semplice prototipo, con il nome Derbi. Da Ducati non ci si aspettano rivoluzioni nel segmento delle supersportive, ma importanti aggiornamenti nelle altre famiglie. Così, accanto alle SportClassic che strizzano l’occhio al passato, ci sarà la viaggiatrice St3 con dispositivo antibloccaggio Abs sui freni, oltre a qualche importante aggiornamento sulla sempreverde serie Monster. Da Cagiva ci si aspetta una Brutale ancora più sportiva e grintosa, mentre Malaguti inaugurerà a Milano il museo fortemente voluto per festeggiare i 75 anni di attività nel settore delle due ruote.
Fuori dall’Italia, ma restando in Europa, sono da segnalare due importanti novità Bmw. La prima si chiama F 800s ed è una moto dall’impostazione sportiva che inaugura una nuova famiglia di motori, con due cilindri in linea, in alternativa ai monocilindrici, ai bicilindrici boxer e ai quattro cilindri in linea. La R1200 Gs Adventure è invece dedicata agli appassionati di viaggi avventurosi. Si tratta di una enduro boxer completa di robuste borse e di sospensioni più efficaci, per resistere ai maltrattamenti più pesanti.
L’appuntamento per vedere tutti questi modelli dal vivo è fissato per le ore 10 di giovedì 17 novembre, quando l’Eicma aprirà le porte al pubblico.