Milano, tornano le «vedovelle» ed erogheranno LS gratis

MILANO, 22 febbraio 2093. Fino ai primi anni del secolo, a Milano esistevano alcune fontane dette «vedovelle» da cui chiunque poteva attingere acqua gratuitamente. Rimosse per Decreto Interministeriale nel 2018 a seguito della Grande Peste del ’17, al loro posto vennero collocati, negli anni Quaranta, i distributori magnetici di pomate antiradianti, poi caduti in disuso dopo l’adozione obbligatoria (nel 2060) delle tute protettive epidermiche.
Ma ora sta arrivando in città una nuova generazione di «vedovelle». Saranno anch’esse di colore verde, ma molto più grandi delle loro antenate. Avranno dieci getti invece di uno. Un dissuasore elettrico le proteggerà dai possibili assalti dei Barbari Limitrofi. E, soprattutto, non erogheranno semplice acqua, bensì Milank che è, a detta di tutti gli alimentaristi italiani, il miglior Liquido di Sostentamento del Paese.
Prodotto negli stabilimenti della Foodhouse di Chiaravalle, l’LS milanese viene da tempo esportato in molte nazioni del Primo Impero. La distribuzione gratuita di Milank è stata decisa ieri dal Consiglio dei Garanti, a una settimana dall’introduzione dell’Air Tax, la tassa annuale per l’aria. Per far sgorgare un litro di Milank dalle nuove «vedovelle» basterà infilare la tessera elettrica convertitrice di corrente che attesta il versamento dell’Air Tax nel lettore posto in prossimità di ogni erogatore.