A Milano va di moda il «car sharing»

da Milano

Il car sharing è la risposta giusta ai rincari di benzina e Rc Auto. A Milano la macchina in affitto è già realta da diversi mesi. Basta rivolgersi alla Milano car sharing oppure contattare l’associazione Guidami, promossa dal Comune di Milano, Unione del Commercio e Automobil Club Milano.
Le auto a disposizione sono tutte Euro 4 e quindi in grado di circolare anche durante i blocchi anti inquinamento imposti dalla Regione Lombardia. Basta iscriversi (100 euro l’anno) e per ogni ora di effettivo utilizzo del veicolo si spendono una media di due euro nella fascia diurna e zero euro in quella notturna. Secondo i responsabili, un’auto in car sharing utilizzata da più persone nell’arco della giornata, sostituisce tra le otto e le dieci auto private, riducendo quindi i tassi di inquinamento. Il risparmio, calcolato considerando le tariffe assicurative applicate dai vari gestori e tutte le spese che servono a mantenere l’auto di proprietà, per chi percorre ogni anno una media di 8 mila chilometri è di circa il 30%. A breve, promettono i gestori, arriverà anche il van sharing, l’affitto di un furgone commerciale per chi non può (on non vuole) comprarne uno.