Milano, Veronesi lascia l’Unione nel caos

Umberto Veronesi ha rinunciato alla sua candidatura a sindaco di Milano, offertagli da una parte del centrosinistra. Lo ha annunciato in una lettera lo stesso oncologo, fondatore dell'Istituto Europeo di Oncologia ed ex ministro della Sanità per l’Ulivo. «Mi costa molto, come cittadino e come uomo, dover annunciare che non mi candiderò. Non è stata una decisione semplice», dice nella lettera il professor Veronesi. La sua candidatura, sostenuta dai Ds e dallo Sdi, aveva incontrato forti resistenze da parte della Margherita e da Rifondazione comunista. Ora l’Unione non ha più il candidato sindaco.