Milano violenta, 2 uomini feriti con cocci di bottiglia Uno è in gravi condizioni

La lite, avvenuta nella centralissima zona dei Navigli, probabilmente è scaturita dall'apprezzamento nei confronti della fidanzata di uno dei due. Gli aggressori sono ricercati

Milano - Due uomini, uno di 36 e uno di 33 anni, sono stati gravemente feriti, la scorsa notte, sui Navigli, la nota zona della Movida milanese. Uno dei due, il 36enne, è in gravissime condizioni. È accaduto intorno a mezzanotte e mezza di fronte a un noto locale del Naviglio Grande, davanti a molta gente che a quell'ora affolla la zona: entrambi i feriti, colpiti alla gola pare con un coccio di bottiglia, sono stati soccorsi dal 118 e portati all'Humanitas di Rozzano (Milano). Uno dei due feriti, quello meno grave, ricoverato al Fatebenefratelli, è stato dimesso stamani con una prognosi di 12 giorni. Il taglio al collo, infatti, non avrebbe procurato lesioni vitali. Secondo la ricostruzione dei fatti fornita dai carabinieri, che indagano sul grave episodio, i due aggrediti, entrambi italiani, sono stati feriti quasi a freddo, all'uscita del locale, da altri due uomini che ora sono ricercati. Secondo le prime informazioni a colpirli sarebbero stati un italiano e un uomo dell'est europeo, forse romeno, con dei cocci di bottiglia, mirando da subito alla gola. Probabilmente a far scattare la rissa un apprezzamento, o un palpeggiamento, alla fidanzata di uno dei due italiani.