Assalto in Montenapo: con mazze, asce e pistole rapinano una gioielleria

Cinque uomini e una donna dell'Est entrano da Pisa e sfasciano tutto. Minacciano i clienti e poi fuggono col bottino. Uno viene arrestato

Ancora un assalto a colpi di spranga contro una gioielleria del Quadrilatero della Moda. Dopo le due razzie del 2013 alla Franck Muller di via Della Spiga, una batteria di 6/7 rapinatori dell'est Europa, ha assaltato «Pisa» in via Verri 9. Immobilizzato l'addetto alla sorveglianza, dipendenti e clienti, hanno mandato in frantumi gli espositori e portato via orologi per centinaia di migliaia di euro. Ma qualcosa è andato storto, alcuni passanti, visto il parapiglia, hanno fermato un equipaggio dell'Ivri che ha lanciato l'allarme, consentendo l'arresto di un moldavo di 18 anni.

Sono le 18.15 in un Quadrilatero addobbato a festa per il Natale. In gioielleria un gruppetto di cinesi ha appena scelto un prezioso orologio e lo sta pagando, quando una donna elegante suona alla porta. Un dipendente fa scattare la porta blindata e subito nel negozio si rovesciano 6/7 uomini mascherati. Uno, armato di pistola, blocca l'addetto alla vigilanza, lo fa stendere a terra e intima a tutti i presenti di fare lo stesso. Nel frattempo i complici mandano in frantumi gli espositori a colpi di ascia. In pochi secondi il pavimento è coperto da frammenti di cristallo come avesse grandinato. Difficile dire quanto siano rimasti dentro, i cinesi dicono 10/15 minuti ma probabilmente solo perché in quelle condizioni il tempo sembra non passare mai. In realtà non dovrebbero essere trascorsi più di due o tre minuti. Poi i banditi fuggono passando dall'uscita laterale, sempre in via Verri.

In quel momento passa una Panda dell'Ivri, istituto di vigilanza, con a bordo Antonella, 40 anni. «Sono stata fermata da alcuni passanti che mi hanno avvertito della rapina. Ho dato l'allarme alla centrale e subito dopo ho visto questa “fiumana” schizzare in strada. Uno dei banditi mi ha puntato contro la pistola e mi ha urlato di stare ferma». I rapinatori scappano in biciclette: un mezzo anonimo e ideale per sgusciare via nel traffico. Ma in pochi istanti la strada è piena di uomini in divisa. I primi ad arrivare sono proprio i colleghi di Antonella che si buttano addosso al più lento dei rapinatori. Pochi secondi e arrivano anche gli agenti delle prime volanti che prendono in consegna i rapinatore. Non ha documenti ma dovrebbe trattarsi di un moldavo di 18 anni. Gli altri riescono ad eclissarsi verso piazza Meda, mentre l'intera area viene cinturata dalle volanti. In San Babila, all'interno di alcuni cestini, vengono trovati un borsone, uno zaino e dei guanti, forse usati dai banditi. Alle operazioni partecipano anche i carabinieri che in via Bigli recuperano due asce, un passamontagna e un cappello.

Impossibile al momento stabile l'entità del colpo. Pisa è una delle gioiellerie più importanti della zona, il pezzo più economico costa sui 20mila euro e i banditi ne hanno portati via diverse decine. Facile fare un conto «a spanne» di un bottino di diverse centinaia di migliaia di euro, se non milioni.

Commenti
Ritratto di claudio52

claudio52

Mar, 02/12/2014 - 09:24

Beh! con la giustizia che abbiamo quì in Italia avremmo le CODE ai confini per venire a fare rapine stupri etc, etc... Tanto cosa gli succede a questa masnada di criminali? Niente, dopo poco sono fuori magari con indennizzi di migliaia di euro perchè le celle troppo strette, il cibo non era secondo i loro gusti. BEH! VIVA L'ITALIA, SE TUTTO VA BENE SIAMO ROVINATI. AMEN

nonnoaldo

Mar, 02/12/2014 - 09:52

La Questura si trova a meno di 500 metri da Pisa e sono arrivati prima gli uomini dell'IVRI?

Ritratto di rapax

rapax

Mar, 02/12/2014 - 10:01

una magistratura di m....dei legislatori di m...una filiera della giustizia sicurezza di m... come minimo volete bloccare per un po' gli arrivi da quei cessi di paesi dell'est??? rivedere un po shengen?? romania, albania, moldavia, ex iugoslavia, bulgaria...il vaso di pandora della feccia. CHIUDETELO

maurizio50

Mar, 02/12/2014 - 10:23

In una parvenza di Stato dove le Forze Armate devono preoccuparsi di andare a raccattare per mare i clandestini; dove le forze di Polizia devo stare attente ad intervenire con i guanti nei confronti dei farabutti, perchè diversamente i giudici compagni li rinviano a giudizio con qualunque scusa;dove il Ministro dell'interno , invece che incrementare le assunzioni di personale, cerca in tutti i modi di tagliare i finanziamenti; ebbene in un simile sfacelo di Stato non volete che i farabutti dell'Est, abituati a ben altro, non vadano a nozze?? Sempre merito del 40% di idioti che continuano a votare per il Partito dello Sfacelo, conosciuto anche con la sigla PD.

Ritratto di Loudness

Loudness

Mar, 02/12/2014 - 10:28

La Boldrini, Papa Francesco e tanti altri le chiamano... ehm le chiamano... si... le chiamano... RISORSE

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mar, 02/12/2014 - 10:42

Da notare che in PIENO CENTRO di Milano arriva prima la vigilanza privata della POLIZIA (meno male che si è rafforzata la sorveglianza causa semestre europeo). Ministero degli Interni come se se fosse #antani.

Albius50

Mar, 02/12/2014 - 10:48

E se il rapinatore Moldavo di 18 anni fosse un ROM lo manderei da quel sant'uomo di governatore della Toscana.

imodium

Mar, 02/12/2014 - 10:51

Loudness...Ma non capisce che queste persone hanno bisogno... e se fanno questo è solo perchè hanno fame??? Ma com'è insensibile!! E inaccettabile che lei sia cosi'egoista. Prenda esempio dal governatore (sic) della toscana, fotografato con le sue incredibili risorse!!! Che schifo!!! Siamo una Nazione allo sbando, alla merce' della "risorsa" piu' prepotente di turno e governati da dilettanti megalomani. Povera Italia!!! Poveri noi Italiani!!!

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 02/12/2014 - 10:56

per fortuna abbiamo queste importantissime risorse che ci pagheranno la nostra pensione!senza di loro saremo già falliti...doveroso un grandissimo ringraziamento a tutta la sinistra cattocomunista. grazie di esistere, ah grazie anche a pontalti e alle sue risorse fondamentali per l'italia

Ritratto di lettore57

lettore57

Mar, 02/12/2014 - 11:00

Chi ha qualche capello bianco come me si ricorda forse il film: Un borghese piccolo piccolo.... di Sordi. Ora si prende il ragazzotto acciuffato gli si fa lo stesso trattamento del film sino a che non dice nome, cognome indirizzo degli altri. Poi... beh poi....bip...bip...bip...bip

moshe

Mar, 02/12/2014 - 11:13

Evviva la presenza multietnica! Evviva l'entrata dei paesi dell'est nella ue! L'Italia è diventata il ricettacolo di tutti i delinquenti del mondo, come sono trattati dalla legge in Italia, non sono trattati in nessun'altro paese; vedi il rilascio del delinquente magrebino che ha pestato la poliziotta!

redy_t

Mar, 02/12/2014 - 11:20

Tranquilli. Il solito giudice li lascerà liberi sostenendo che la loro indigenza giustifica quello che hanno fatto.Accetto scommesse.

NON RASSEGNATO

Mar, 02/12/2014 - 11:22

Domani sarà già rilasciato

adlitheman

Mar, 02/12/2014 - 11:42

poverini, bisogna capirli, in un paese straniero, lontani da casa, il natale che si avvicina.. bisogna essere tolleranti e aiutare tutti gli esseri umani che vengono a delinquere nel nostro paese. AI BENPENSANTI E TOLLERANTI DEL BLOG, PERCHE NON PROVATE A DELINQUERE NEL LORO PAESE..

VermeSantoro

Mar, 02/12/2014 - 18:18

Non bastavano i ladri nostrani adesso qui in Italia entra tutta la feccia che nei paesi d'origine non riesce ad esprimere il proprio talento e la maggioranza di delinquenti che ci ritroviamo sono rumeni, Rom, cittadini dell'est, in nome di una teoria dell'accoglienza che non sta ne in cielo ne in terra. Che paese di m....... è diventato questo ?