ACCOGLIENZA Sono tante le iniziative: dal villaggio del gelato alle pedalate nei parchi

Oggi l'ultimo sforzo per salire al Sestriere dopo aver scalato lo sterrato del Colle delle Finestre. Una salita mito, che con il suo sterrato riporta al ciclismo dei tempi andati e che potrebbe decidere un Giro che però parla spagnolo e sembra già scritto. Poi domani Contador, Aru, Landa, Uran e tutti gli altri da Torino arriveranno a Milano. Sarà l'ultimo sforzo. Sarà la solita passerella finale per chi indosserà la maglia rosa per raccogliere gli applausi dopo tre settimane di fatica. Perchè nell'ultima tappa va così, se non è una cronometro. Quindi dopo la festa di Trieste del 2014 che incoronò il colombiano Nairo Quintana, quest'anno il Giro torna finalmente a Milano. Ed è un ritorno importante perchè arriva proprio nell'anno di Expo. La novantottesima edizione della corsa Rosa si conclude, come nella migliore tradizione, con un circuito cittadino di circa 5 chilometri nella zona di corso Sempione. Un'occasione imperdibile per salutare ed aplaudire tutti i protagonisti che passeranno più volte prima di giocarsi l'ultima tappa allo sprint. «L'arrivo del Giro è una festa per la città – spiega l'assessora allo Sport del Comune Chiara Bisconti – ed è l'occasione per vedere di persona i migliori ciclisti del mondo. Vederli sfrecciare dal vivo è sempre impressionante, uno spettacolo da non perdere». Per migliaia di milanesi e di turisti sarà quindi una domenica una dedicata alle due ruyote. E sarà una giuornata speciale perchè per salutare l'arrivo della corsa rosa in programma ci sono diverse iniziative, come il Gelato Festival in piazza Castello, le Cascine Aperte dentro e fuori città, la Via Lattea del FAI, le pedalate al parco Segantini e Bicipace che coinvolge tanti Comuni dell'area metropolitana. sarà una giornata di festa ma sarà anche un pomeriggio in cui circolare in centro in auto non sarà semplicissimo. Molte le strade che verranno chiuse al traffico quando i corridori entreranno a Milano. Lo stop sarà per tutto il pomeriggio dalle dalle 14.30 alle 18. Verranno chiuse al transito delle auto la strada statale 33 del Sempione che permetterà alla carovana di entrare in città e poi via Gallarate, via Rizzo, viale De Gasperi (contromano) e viale Scarampo (contromano),. da qui i ciclisti entreranno nel circuito cittadino che ripeteranno sette volte volte. Da viale Teodorico in via Gattamelata, via Colleoni, piazzale Damiano Chiesa, via Emanuele Filiberto, corso Sempione nella carreggiata centrale, via Massena, piazza Giovanni XXIII, via Reggimento Savoia Cavalleria, via Rossetti, largo Camus, viale Cassiodoro, viale Belisario, piazzale Giulio Cesare, viale Ezio, piazza Giovanni Amendola, viale Berengario, piazzale Arduino, viale Eginardo, viale Scarampo. L'arrivo per la volata finale sarà in corso Sempione in prossimità di via Riva di Villasanta.