Accoltellato dopo la festa: amico nei guai

Ha già un nome il responsabile del tentato omicidio avvenuto l'altra notte in via Fratelli Cervi, ad Abbiategrasso. Attorno alle 21.30, alcune persone hanno sentito l'esplosione di due colpi di fucile e hanno dato l'allarme. Sul posto sono arrivati i carabinieri, che hanno identificato uno dei residenti, già conosciuto alle forze dell'ordine. L'uomo avrebbe sparato in aria e nessuno è rimasto ferito. Più tardi, poco prima delle 23.30, sempre in via Fratelli Cervi, un pizzaiolo di 31 anni che abita nel quartiere, dopo aver gridato e chiesto aiuto, è stato trovato ferito a coltellate più volte a una gamba in strada. L'uomo, che ha perso molto sangue, è stato portato all'ospedale di Legnano dov'è stato operato e ora resta ricoverato in terapia intensiva. La prognosi è riservata, ma non è in pericolo di vita. I due episodi però non sono collegati. Secondo i carabinieri della compagnia di Abbiategrasso, il tentato omicidio è scaturito da una lite avvenuta domenica tra due famiglie, durante un battesimo. Una festa dove parecchi invitati erano ubriachi. Il pizzaiolo, un milanese figlio di immigrati e che ha precedenti penali, aveva litigato per ragioni futili con un conoscente calabrese, a sua volta pregiudicato.

PaFu

Commenti

macommmestiamo

Mer, 26/04/2017 - 09:18

che scontro tra intellettuali aahahahahahaha....