Acqua pubblica: salta ancora la votazione

Nulla da fare per la modifica allo Statuto del Comune a tutela dell'acqua pubblica che da un anno attende il voto in consiglio comunale. La delibera presentata da Mattia Calise del Movimento 5stelle e protocollata un anno fa, il 19 luglio 2011, è stata rinviata dall'aula di Palazzo Marino. La proposta della maggioranza è stata di esaminarla a settembre insieme con altri interventi sullo Statuto, chiesti da altri consiglieri, di fronte alla mancanza ieri in consiglio del quorum dei due terzi necessario per l'approvazione delle modifiche statutarie. «Prendo atto che non ci sono le condizioni per votarla ma sono molto rammaricato, per il lungo percorso che questa proposta ha già fatto», had etto Calise accettando di sospendere la delibera. «Un peccato non averlavotata», ha commentato Carlo Monguzzi, del Pd.