Affluenza ancora giù nel Milanese e a Lodi Brescia evita il crollo

Scende ovunque rispetto al primo turno il dato dei votanti. Ma tiene nella sfida più importante, fra Paroli e Del Bono

Sembra continuare la fuga degli elettori dalle urne. L'affluenza dopo il primo giorno del secondo turno di ballottaggi scende ancora (in Lombardia di quasi 10 punti). Il dato dei votanti registra quasi ovunque un calo marcato (rispetto al già magro dato di due settimane fa). Un certo calo, tuttavia, è fisiologico. Il confronto infatti è col dato del primo turno, che vede correre un numero di candidati molto superiore (di tutti i colori e per tutti i gusti). Un segno meno è praticamente inevitabile.
Un «meno 4» si è visto a Brescia, il Comune più importante fra i dieci chiamati alle urne. L'altro capoluogo è Lodi (Sondrio ha già eletto il suo primo cittadino due settimane fa). Gli altri sono quattro Comuni del Milanese e tre brianzoli: Cinisello Balsamo, Bresso, Bareggio; Seveso, Carate Brianza e Brugherio. A Brescia si prevede una sfida all'ultimo voto tra i due candidati rimasti in corsa. Il centrodestra schiera Adriano Paroli, sindaco uscente, che è sostenuto da nove liste (tra cui Pdl, Lega Nord, Fratelli d'Italia e Udc). Il centrosinistra Emilio Del Bono. E l'affluenza scende meno che altrove: è al 43,7 ed era al 47,7. Lodi è al 40,9% (49,8%), e la gara per la poltrona di primo cittadino vede schierati Giuliana Cominetti (centrodestra) e Simone Uggetti (centrosinistra).
Più vistoso il crollo nell'hinterland. A Bareggio siamo al 31,9% di votanti (dal 44,9%). La leghista Silvia Scurati (con Pdl, Fdi e «Noi Bareggio») parte in vantaggio col 30,5% sul democratico Giancarlo Lonati, 20% (alleato con tre liste civiche). A Bresso votanti al 33,1% (dal 45,4) il candidato del centrodestra Adriano Radaelli (30%) incassa il sostegno della lista civica «Insieme per Bresso e il parco Nord» guidata da Aldo Piatti, assessore uscente di centrosinistra (11% al primo turno) contro il candidato di Pd e sinistre, Ugo Vecchiarelli. A Cinisello Balsamo Siria Trezzi (Pd-Sel-Idv-centro popolare lombardo e lista civica) deve vedersela con Enrico Zonca (Pdl-Lega-Cittadini insieme). Ieri alle 22 aveva votato il 25% degli aventi diritto contro il 39,8 del primo turno. A Gorgonzola il candidato del centrodestra Walter Baldi insegue Angelo Stucchi. Votanti al 38,4 (49,5). A Brugherio (36,4 contro 49) il leghista Maurizio Ronchi ha raccolto il 17% al primo turno con lo sfidante Marco Troiano (42%). A Seveso, dato al 32,6 (dal 49,4%). La sfida è tra il pd Paolo Butti e il «civico» Roberto Pagani. Infine, a Carate Brianza si contendono la poltrona Francesco Paoletti (Pd) e Luigi Nava (centrodestra). E l'affluenza è al 37,2 contro il 46,5 del primo turno.