Aggredito per aver saltato la fila all’autolavaggio

Un albanese è stato assalito da un uomo che impugnava una ciabatta. A nulla sono valse le scuse. E’ finito in ospedale con una prognosi di qualche giorno

Un albanese di 24 anni è stato aggredito a Milano, in via Morisetti, dopo che ha rubato il posto a un altro cliente dell’autolavaggio. Il ragazzo è finito in ospedale con qualche ematoma sul volto e una prognosi di alcuni giorni. Il fatto è avvenuto ieri pomeriggio, lunedì 10 giugno, verso le 18,10. Il giovane sarebbe arrivato con il suo furgoncino nella piazzola davanti all’autolavaggio per lavare il mezzo. Dopo poco gli si sarebbe avvicinato uno sconosciuto, sceso da una Bmw che lo avrebbe aggredito prima a parole e in seguito con calci e pugni, accusandolo di avergli rubato il posto.

A nulla sarebbero valse le scuse dell’albanese e il suo tentativo di spostare il furgone. La furia dell’uomo lo ha infatti investito con un pugno. Due dipendenti dell’autolavaggio sarebbero intervenuti per aiutare il 24enne ma sono stati anche loro assaliti. Alla fine l’aggressore, una volta sfogata la sua rabbia, è risalito sulla sua automobile e si è allontanato. La vittima è stata soccorsa e trasportata in codice giallo all’ospedale Niguarda, dal quale è stato dimesso con una prognosi di qualche giorno.

La polizia che è giunta sul luogo dell’aggressione ha ascoltato il racconto dei testimoni e dell’albanese. In mano agli agenti anche un filmato di una delle telecamere di sicurezza, in cui si vede perfettamente l’aggressore, con una catena al collo e un paio di pantaloncini, che scende dall’auto e brandendo una ciabatta si avvicina minacciosamente al 24enne. Dal video si leggerebbe anche chiaramente la targa dell’auto. Brutta avventura per il ragazzo che, forse senza accorgersi, aveva rubato il posto al suo aggressore.