«In agosto alberi segati a Quarto Oggiaro»GLI AMBIENTALISTI

«Alberi tagliati di nascosto, in pieno agosto». Questa volta a finire sotto la mannaia dei tagliatori sono stati sette grossi alberi in via Fabrizi (Zona Quarto Oggiaro) dove nei giorni scorsi senza che nessuno (nemmeno il consiglio di zona 8) sapesse nulla sono stati abbattuti un ciliegio secolare e sei robinie adulte, «e ora ci sono altri otto alberi che sono in serio pericolo di abbattimento». È quanto denuncia l'associazione Aidaa. «Vogliamo evidenziare l'ennesimo vergognoso abbattimento di sette alberi durante il mese di agosto - dichiara Lorenzo Croce presidente dell'associazione ambientalista - sono mesi che ci battiamo per salvare gli olmi di Mac Mahon e qui a dire il vero nessuno si è degnato di interveniread Agosto, ma le seghe non sono state in silenzio e nei giorni scorsi hanno colpito in via Fabrizi, una strada nella zona di Quarto Oggiaro tra via Aldini e via 5 Maggio, sette alberi tagliati, senza che la gente sappia il perchè, senza che il loro taglio sia stato riportato nell'elenco degliabbattimenti programmati. Senza sopratutto - conclude Croce - che il consiglio di zona ne sappia nulla. Allora fino a quando dovremo gridare contro questo scempio? E soprattutto quando finiranno questi abbattimenti indiscriminati. Ci aspettiamo risposte immediate dall'assessore Bisconti, ma sopratutto ci aspettiamo che venga bloccato l'eventuale taglio di altri alberi in zona».