Aimo e Nadia nella classifica dei migliori chef in Europa

«Il luogo di Aimo e Nadia» finisce nella classifica dei migliori cento ristoranti, italiani e non, segnalati dal sito «The daily meal», punto di riferimento per i palati fini appassionati di alta cucina. Anzi, il ristorante di via Montecuccoli rappresenta a testa alta la città di Milano tra gli altri big segnalati. Il premio per il miglior ristorante in tutta Europa resta in Italia e va all'«Osteria francescana» di Massimo Bottura a Modena. Seguono i ristoranti «Arzak» a San Sebastian in Spagna, «Noma» a Copenaghen, «Alain Ducasse at the Dorchetser» a Londra e «Guy Savoy» a Parigi.
Con il riconoscimento, Aimo e Nadia portano a casa un'ulteriore conferma: sono riusciti a tramandare la firma delle loro specialità e la qualità dei loro menù anche ai giovani chef. Il ristorante, aperto da 50 anni, nel tempo non ha perso il suo smalto. Sono comunque nove i locali italiani segnalati dal sito, oltre ad Aimo e Nadia: «Dal Pescatore» a Canneto sull'Oglio, «Le Calandre» a Sarmeola di Rubano, «Paolo e Barbara» a San Remo, «Enoteca Pinchiorri» a Firenze, «La Ciau del Tornavento» a Treviso, «Il Don Alfonso 1890» a Sant'Agata sui due Golfi, «il Madonnina del Pescatore» a Senigallia, «Alle Testiere» di Venezia e il «Ristorante Del Cambio» a Torino.