Aler, Lombardi disdice il contratto col ComuneIl presidente scrive a Pisapia

Il presidente di Aler Milano, Gian Valerio Lombardi, ha inviato al sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, e per conoscenza al presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, la lettera che avvia il percorso per la definizione di una nuova convenzione tra il Comune di Milano e Aler Milano per la gestione del patrimonio immobiliare comunale destinato a edilizia residenziale pubblica.
Come si sottolinea nella lettera, la convenzione attuale, «così com'è, non soddisfa le attese del Comune» né mette in condizione Aler Milano «di poter bene operare». Pertanto, Aler Milano procede formalmente alla disdetta della Convenzione in essere. I sei mesi che separano dalla scadenza, si legge nella lettera di Lombardi «saranno più che sufficienti per elaborare un accordo nuovo, chiaro e in grado di soddisfare al meglio entrambe le parti».
L'assessore regionale alla Casa Paola Bulbarelli si schiera con Lombardi: «Bene ha fatto il presidente dell'Aler a comunicare la disdetta della convenzione conil Comune. Regione Lombardia è pronta e disponibile a fare da supporto e sostegno ad Aler per elaborare una nuova convenzione ».