Alloggi popolari, 700mila euro per la socialitàLa delibera del Pirellone

Su proposta dell'assessore alla Casa Paola Bulbarelli, la Giunta regionale ha approvato una delibera che stanzia 733mila euro per avviare la sperimentazione di nuovi modelli di gestione sociale negli alloggi di edilizia residenziale pubblica.
«In pratica - spiega l'assessore - finanzieremo progetti che consentano di accrescere la socialità e i momenti di aggregazione fra gli inquilini della case popolari.
L'esperienza maturata nei contratti di quartiere ha fatto emergere con evidenza quanto iniziative di questo tipo aiutino sia chi gestisce il patrimonio immobiliare, sia chi lì ci vive».
Potranno presentare domanda di finanziamento Enti e soggetti che attueranno i progetti nei comuni a «fabbisogno acuto» (Milano); «critico»(Assago, Baranzate, Bresso, Cesano Boscone, Cinisello Balsamo, ColognoMonzese, Corsico, Cusano Milanino, Nova Milanese, Rozzano, Sesto SanGiovanni) e «da capoluogo» (Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi,Monza, Mantova, Pavia, Sondrio e Varese).