Almamentis e il benessere mentale

Di necessità, virtù. Meglio ancora quando questa ricchezza virtuosa è indirizzata al sociale, offrendo benefici e giovamento a chi ha davvero urgenza di trovare soluzione ai problemi. Si potrebbero definire tecnicamente come dei problem solving, anche se i centri clinici di Almamentis, nati per il benessere mentale - specializzati in psicoterapia, neuropsicologia e psichiatria - pongono al centro della loro attività l'uomo e il suo benessere. Del resto, è evidente il continuo crescere delle problematiche legate alla sfera mentale. Fobie, nevrosi, dipendenze e disagi di natura sessuale, problematiche legate al periodo adolescenziale, ansia e depressione sono, infatti, all'ordine del giorno nella nostra società, anche se sono davvero molteplici le forme di disagio mentale e di patologie che possono manifestarsi nelle forme più svariate.
Di fronte ad un crescendo di richieste d'aiuto da parte dell'uomo moderno, incapace di risolvere i propri disagi, come si pone il sistema sanitario nazionale? Marco Faita, dopo aver scoperto i limiti dell'assistenza sanitaria pubblica di fronte alle necessità di un fratello colpito da una malattia mentale degenerativa, ha voluto offrire, oltre a un sistema nuovo di imprenditoria, anche un messaggio di speranza a chi, come lui, ha dovuto trovare una soluzione.
Fondatore di Almamentis, centro attivo a Milano in via Santa Rita da Cascia, con sezioni nei centri specialistici a Brescia e a Como, Marco Faita promuove un metodo innovativo per la soluzione di problemi mentali: «La malattia di mio fratello mi ha permesso di esplorare un mondo a me nuovo, nel quale ho spaziato alla ricerca di soluzioni reali del problema che, inevitabilmente, si riversava sull'intera famiglia, rientrando, così, anche noi in quel 90% di nuclei che non trovano nel pubblico un'assistenza adeguata. Ecco come ho compreso che un malato ha bisogno di un percorso terapeutico personalizzato, guidato da uno staff di specialisti psicoterapeuti con orientamenti precisi».
Il metodo del multiorientamento proposto con successo da Faita è basato, infatti, sulla complementarietà delle diverse specializzazioni. Grazie a professionisti di livello che si alternano al fianco del paziente, dopo una prima fase definita dell'assessment, durante la quale vi è un'esposizione del problema e delle urgenze da parte del malato, si stabilisce, poi, con lo staff, quale sia la strategia necessaria per raggiungere l'obiettivo della guarigione.
«La durata della cura dipende dai casi e dal piano terapeutico adottato che prevede, quasi sempre, il raggiungimento degli obiettivi con dismissioni di pazienti. Inoltre, stiamo lavorando al progetto del coordinatore territoriale, per portare il modello Almamentis su tutto il territorio nazionale, offrendo ai pazienti la possibilità di essere assistiti durante la cura e monitorati periodicamente a termine terapia, nella propria zona di residenza, usufruendo di un brand consolidato, con un modello unico, distintivo e senza dubbio non inflazionato».
Almamentis, inoltre, è aperto con orario continuato dalle 9 alle 21, dal lunedì al venerdì, e il sabato fino alle 13. È semplice anche prenotare le visite e avere informazioni telefonando allo 02-871.682.40.
«Cerchiamo di andare incontro ai pazienti anche agevolandoli con tariffe intermedie: se la prima fase prevede, in genere una tariffa agevolata, il costo della terapia è in linea con quello offerto dagli operatori clinici più qualificati. Dalla fine di gennaio, inoltre, è attivo il servizio di consulenza online via Skype per chi non può raggiungere il centro Almamentis».

Commenti

lorenzo111

Mer, 11/02/2015 - 11:31

Per noi che soffriamo di attacchi di panico e ansia, io sono venuto a conoscenza di quest’evento gratuito, lo trovate su facebook qui. Dobbiamo cercare ovunque stimoli e consigli che ci aiutino a stare meglio e questa conferenza secondo me è una buona occasione. Almeno, io intendo sfruttarla e trarne il massimo!