«Un altro luogo di culto dietro i lavori in corso?»

Cittadini allarmati, De Corato interroga il sindaco. Problemi in via Zama

Cosa sta accadendo al centro culturale di via Maderna? Ci sono dei lavori che nascondono una moschea? Sono le domande che l'ex vicesindaco, Riccardo De Corato, rivolge alla giunta in un'interrogazione annunciata dopo le segnalazioni arrivate dalla zona. «I cittadini - spiega De Corato, che oggi è vicepresidente del Consiglio comunale - sono allarmati. Questa struttura, accatastata all'origine come magazzino, è oggetto di un intervento di ristrutturazione. Sulla facciata si identificano archi in chiaro stile medioorientale. Alcuni anni fa, a seguito di alcune segnalazioni, la Polizia locale era intervenuta per sospendere lavori simili in quanto non conformi al progetto originale». E si trattò di uno dei pochi interventi di cui si ha notizia. «Erano stati rimossi minareti sul tetto e altre strutture non previste dai dettati urbanistici. - ricorda De Corato - Ed ora? I permessi per i lavori coincidono con quello che si sta realizzando?». De Corato segnala che nella stessa zona c'è un'emergenza ancora non risolta: il campo nomadi di via Zama angolo via Bonfadini. Nel corso di una riunione - dice De Corato - l'assessore Granelli ne aveva promesso lo sgombero. Ma ancora nulla si è mosso. I residenti non ne possono più».