Ancora un tamponamento fra tram, il terzo in un mese

Un banale tamponamento, come due veicoli qualsiasi. Solo che a rimanere coinvolti sono due mezzi dell’Atm, i tram delle linee 12 e 19 che ieri mattina verso le 8.30 hanno cozzato tra loro. Molto rumore, qualche contuso, ma nessun danno reale. Né alle persone, sette i feriti ma tutti in modo lieve, alle cose, i mezzi non sono neppure stati portati al deposito, né al traffico, visto che l’impatto è avvenuto nelle corsie riservate. Preoccupa però la frequenza con cui avvengono questi incidenti: il sesto di un certa gravità dall’inizio dell’anno, il terzo in un mese.
L’incidente è avvenuto all’angolo tra il cavalcavia di via Palizzi e via Varesine dove il jumbo della 12 è finito addosso al 19, forse a causa delle foglie che hanno reso scivolosi i binari. Nel trambusto i due autisti e cinque passeggeri hanno picchiato contro le pareti o sono caduti per terra e per questo sono stati trasportati agli ospedali Niguarda, Sacco e Fatebenefratelli in codice verde, vale a dire il livello più basso di allarme. Nessun problema come detto alla circolazione in quanto il contatto è avvenuto in un tratto di strada dove i mezzi Atm circolano in sede riservata. Nessun altro veicolo è rimasto coinvolto, tanto che dopo mezz’ora la circolazione è ripresa regolarmente. Anche perché l’impatto è stato talmente lieve che i due mezzi hanno ripreso regolarmente servizio.
Come detto ben tre gli incidenti nell’ultimo mese: il 21 novembre un tram sempre della linea 12 era deragliato in piazza Cinque Giornate, il 30 ottobre il 23 e il 33 si erano tamponati in via Pascoli mentre il 26 ancora il 12 si era infilato nel fianco al 14 in piazza Cordusio. Il 16 giugno ancora in Cinque Giornate ancora un impatto tra il 29 e il 30, il 4 giugno in via Falterona il bus 57 finisce contro il tram numero 16 e il 26 febbraio il 24 si scontra contro un’auto. Sempre con feriti, sempre molto leggeri.