Annonaria: 15mila capi sequestrati

Sono già oltre 15mila gli articoli contraffatti sequestrati dall’inizio dell’anno dalla polizia annonaria di Milano. I controlli si sono concentrati nei negozi di Chinatown, nei mezzanini della metropolitana e in strada, nella zona di Brera e alla Darsena, ormai ex sede della fiera di Senigaglia. Gli agenti del reparto guidato da Riccardo Perini hanno recuperato complessivamente 7.226 compact disc musicali, 309 dischi per la Play Station, 4.394 dvd, 375 musicassette e 1.333 videocassette, tutte prive del marchio Siae. Per quanto riguarda borse, cinture, portafogli e articoli d’abbigliamento, finora, sono stati sequestrati 1.436 pezzi. Nel corso dei controlli sono state denunciate 19 persone, soprattutto cittadini extracomunitari. Se da una parte le cifre testimoniano la sempre maggiore attenzione che i «ghisa» hanno concentrato sul fenomeno, dall’altra confermano le dimensioni preoccupanti del giro dei falsi. Questi dati, infatti, vanno ad aggiungersi a quelli di Guardia di finanza, polizia e carabinieri, che dall’inizio del 2005 hanno recuperato già oltre 72 milioni di «patacche».